Gaiole in Chianti,  Arrivata un anno fa alla corte di “re Mida” Luigi Koelliker accanto a Mitsubishi, Hyundai e Kia, i destini di Ssagyong in Italia sono radicalmente cambiati. Con la Rexton RX270 Xdi Tod (la sigla sta per Torque on demand), che affianca le versioni con trazione integrale inseribile manualmente, le caratteristiche prestazionali e di comfort di marcia del modello di base risultano ulteriormente migliorate. Merito della gestione automatica e “intelligente” della trazione integrale, a vantaggio della comodità, della facilità di guida e, quindi, con un ulteriore passo avanti nell’immagine e nel prestigio del marchio e del modello che mantiene come punto di forza il motore Diesel common rail dalle caratteristiche di marcia e dalle prestazioni ai vertici della categoria. Senza dimenticare che il design della Rexton è stato realizzato in collaborazione con l’Italdesign di Giorgetto Giugiaro. Il motore, 2,7 litri turbodiesel iniezione diretta a controllo elettronico, 5 cilindri, 4 valvole per cilindro e doppio albero a camme in testa dotato di 165 cv, è in grado di raggiungere la ragguardevole velocità massima di 177 km/h ed accelera da 0 a 100 km/h in poco più di 13 secondi. La sua elasticità di marcia si fa apprezzare soprattutto in fase di ripresa. Un contributo alle performance del propulsore lo fornisce il cambio automatico Mercedes a 5 rapporti a gestione elettronica che può essere utilizzato in modo completamente automatico, oppure sfruttando il sistema T-Tronic con selezione sequenziale delle marce. L’altro punto forte dell Rx270 Xdi Tod è l’impianto di trasmissione che regola il passaggio dalle due alle quattro ruote motrici in modo del tutto automatico e ciò grazie ad un sistema elettronico che tiene sotto controllo l’aderenza dei due assali e agisce di conseguenza. “Torque on demand” significa, infatti, che la coppia motrice trasmessa alle quattro ruote è dosata in ogni circostanza in funzione delle necessità, in modo da ottenere la migliore motricità e la maggiore sicurezza e facilità di guida. Due le versioni previste per la nuova Rexton RX270 XdiTod: Premium 2, il cui prezzo è di 34.920,00 euro, e Premium 3 che costa 37.220,00 euro. Abbiamo provato la Rexton 2,7 Premium 3 che ha di serie: 3 anni di garanzia; servosterzo ad assistenza progressiva; volante regolabile in altezza; airbag lato guida e passeggero; airbag laterali; Abs; Ebd; Bas,; climatizzatore automatico con filtro antipolline; alzacristalli elettrici; chiusura centralizzata con radiocomando a distanza; retrovisori esterni con memoria, regolabili, riscaldabili, ripiegabili elettricamente; autoradio stereo cd con 6 altoparlanti e antenna al vetro; fari anteriori fendinebbia; vetri atermici oscurati seconda fila e vano bagagli; cerchi ruota in lega leggera; barre al tetto; tendalino copribagagli; rete fermaoggetti nel vano bagagli; sedile guida regolabile elettricamente in altezza con supporto lombare, riscaldabile e memoria; sedile passeggero regolabile elettricamente e riscaldabile; interno parzialmente rivestito in pelle con inserti tipo radica; sensori posteriori di rilevamento degli ostacoli con segnalatore acustico; volante rivestito in materiale tipo radica/pelle; pomello cambio rivestito in pelle; tetto apribile elettricamente in cristallo. La pagella di Automotonews: posto guida 8 plancia e comandi 8 strumentazione 8 climatizzazione 9 visibilità 8 finitura 8 equipaggiamento 9 abitabilità 9 bagagliaio 8 comfort 8 motore 8 accelerazione 8 ripresa 8 cambio 9 sterzo 9 freni 9 tenuta di strada 8 stabilità 8 consumi 8