Bologna, La gamma dei motori a gasolio della joint venture Gruppo Psa-Ford continua nella progressiva e inarrestabile “divulgazione” tra i modelli che formano i due “concentramenti” plurimarche. La Volvo, Gruppo Ford, riceve, infatti, il 1.600 100 cv che equipaggia ora la berlina S40 e la station wagon V50 sulle quali era già disponibile il 2 litri da 136 cv. Perché questo propulsore? La prima risposta la si può trovare nel fatto, non di scarso interesse, che il turbodiesel new entry 1.560 cc 4 cilindri in linea si fa apprezzare, rispetto al 2 litri, innanzitutto per la silenziosità, quindi per vibrazioni più contenute soprattutto ai bassi regimi, per una maggiore elasticità e, infine, per la generosa coppia di 240 Nm disponibile già a 1.750 giri. Abbinato ad un cambio manuale a 5 marce (il 2 litri ne ha uno a 6 marce), preciso e docile negli innesti, danno garanzia di guida piacevole e di prestazioni soddisfacenti pur nel condizionamento del rapporto peso/potenza che non può ovviamente concedere prestazioni da primato. E, quindi, c’è una seconda risposta alla logica di marketing di questo motore 1.6. Che è dedicato a tutti coloro che vogliono avere una berlina o una station wagon Volvo non eccessivamente prestazionale, capace di buoni spunti, che non eccede nei consumi, conservando tutte le qualità, appunto delle stesse auto col motore 2 litri da 136 cv. Fatta questa premessa, S40 e V50 col turbodiesel di 1.560 cc manifestano buone qualità dinamiche e dal momento che non si differenziano dalle altre con differenti motorizzazioni, garantiscono la stessa tenuta di strada. La guida è agevolata da uno sterzo che risponde bene alle sollecitazioni del pilota, anche nelle correzioni improvvise, ed il sistema frenante si fa apprezzare per la modulabilità e nella resistenza all’affaticamento nell’uso prolungato. Gamma e prezzi S40 col motore 1.6D: Kinetic, euro 23.700,00 Momentum, 26.050,00 Summum, 28.825,00 Gamma e prezzi V50 col motore 1.6D: Kinetic, euro 25.200,00 Momentum, 27.550,00 Summum, 30.325,00 Le prove sono state effettuate con l’allestimento Momentum, sia per la S40 sia per la V50, che tra l’altro hanno di serie: Abs con Ebd; airbag pilota, passeggero, ai finestrini laterali per la protezione del collo e del capo dei passeggeri, laterali nei sedili anteriori; Eba; immobilizzatore elettronico; sistema di protezione degli urti laterali; sistema di controllo della stabilità e della trazione; impianto audio con lettore cd con 4 altoparlanti, antenna e comandi al volante; cerchi in lega; cruise control; fari fendinebbia; alzacristalli anteriori e posteriori; climatizzatore automatico. La pagella di Automotonews: posto guida 7 plancia e comandi 7 strumentazione 7 climatizzazione 9 visibilità 8 finitura 8 equipaggiamento 9 abitabilità 9 bagagliaio 9 comfort 9 motore 7 accelerazione 7 ripresa 7 cambio 8 sterzo 8 freni 8 tenuta di strada 8 stabilità 8 consumi 9 (ore 17:00) Nelle foto: Volvo S40 (le prime tre immagini dall’alto)e Volvo V50.