Torino, Nasce nella Repubblica Ceca, nella fabbrica di Vrchlabi. E’la nuova Scout della Skoda, marchio di proprietà della Volkswagen. Una via di mezzo fra una station wagon sportiva ed una crossover. Deriva esteticamente dalla Octavia Combi ma aggiungendo protezioni paracolpi sottoscocca, parafanghi supplementari, doppi terminali di scarico cromati, modanature laterali, barre sul tetto, cerchi da 172, gomme 225/50, lunghezza 4,58 metri, larghezza 1,78 ed altezza 1,53. Altezza da terra di 180 mm, 25 in più dell’Octavia normale. A differenza di quest’ultima dispone di trasmissione 4×4 integrale, frizione multidisco Haldex a comando elettroidraulico, già richiesta dal 25% della clientela Octavia. Validi gli angoli d’attacco (16,3°) e uscita (16,9°) che riesce ad affrontare. A fare da trait d’union tra il muso e la coda ci sono degli archetti fissati sui passaruota. Va ad inserirsi nella nicchia delle vetture fuoristrada di segmento D, alla quale appartengono Alfa Romeo Crosswagon Q4, Subaru Outback e Volvo XC70. Rappresenta un plus alle oltre 30.000 vendite l’anno di Octavia 4×4, pari al 20% delle consegne di gamma. Con il prossimo arrivo di un’altra versione Scout (sulla Roomster, ma senza trazione integrale) contribuirà al traguardo di 600.000 vendite per il 2007). Due i propulsori di produzione del Gruppo Volkswagen, il 2 litri benzina FSI da 150 cv e il 2 litri TDI da 140 cv con filtro antiparticolato DPF, entrambi abbinati ad un cambio manuale a 6 marce, non è previsto quello automatico. I prezzi in listino sono rispettivamente di 28.940 euro e di 27.940 euro, poco competitivi rispetto alla concorrenza. In Italia il diesel rappresenterà il 95% delle vendite. L’allestimento Scout propone all’interno inedite tappezzerie Adventure, il volante ed il pomello del cambio in pelle, battitacco ed inserti con il logo Scout. Di serie, sensori pioggia, fari allo xeno anteriormente, fendinebbia, sistemi Esp, Asr e Msr ma soltanto 4 airbag standard perchè quelli a tendina sono offerti come extra. Cinque comodi posti, ampio bagagliaio da 580 a 1620 litri. Al volante della versione diesel dell’Octavia Scout, sulle strade dell’alta Valle di Susa, che un anno fa ha vissuto i magici momenti delle Olimpiadi invernali, e su un anello ben innevato a San Sicario-Sestriere abbiamo apprezzato motevoli capacità off-road. Questa Skoda, bene arredata, si è dimostrata volitiva, bene insonorizzata con valido impianto frenante, maniglia di sostegno sul cruscotto. Una crossover su misura per la famiglia che abita in collina o che ama gli sport invernali o l lunghi weekend. Una Scout che arricchisce il target delle Wagon 4×4 da cui deriva. La pagella di Automotonews. design 7,5 ergonomia 7,5 posto guida 8 plancia e comandi 8 strumentazione 8 climatizzazione 8 visibilità 7,5 finiture 8 equipaggiamento 8 abitabilità 8 comfort 8 bagagliaio 8 motore 8 accelerazione 8 ripresa 8 cambio 9 sterzo 9 freni 9 tenuta di strada 8,5 stabilità 8,5 sicurezza attiva e passiva 9 consumo 7,5

NO COMMENTS

Leave a Reply