PSA produrrà a Mulhouse un nuovo veicolo dal 2018

Il nuovo modello andrà a completare la gamma DS. Il piano di trasformazione e di accelerazione del sito di Mulhouse, sostenuto da un investimento di 400 milioni di euro, ha permesso di accogliere la produzione di un terzo modello in meno di un anno.

PSA produrrà a Mulhouse un nuovo veicolo dal 2018

Il sito di produzione di Mulhouse è stato scelto dal Gruppo PSA Peugeot Citroen per la produzione di un nuovo veicolo dal 2018 che andrà a completare la gamma DS, composta da 6 modelli entro il 2020, che nei giorni scorsi ha visto il debutto anche in Italia della Nuova DS 5.

Il piano di trasformazione e di accelerazione della performance industriale avviato dal sito di Mulhouse, sostenuto da un investimento di 400 milioni di euro, ha permesso di accogliere la produzione di un terzo modello in meno di un anno dopo l’introduzione di due nuovi modelli nel giugno 2014.

Nell’ambito dell’opera di modernizzazione del sito, tutta la produzione (Peugeot 2008, Citroën C4 e DS4) è passata su un’unica linea. La linea di montaggio messa così a disposizione sarà completamente rinnovata nei prossimi 15 mesi per accogliere la nuova piattaforma modulare EMP2 dedicata ai veicoli futuri dei segmenti C e D del Gruppo.

“Il nostro sito è ora pienamente orientato al raggiungimento dell’eccellenza e a diventare la fabbrica del futuro”, Corinne Spilios, direttrice del sito.

Nell’ambito del suo nuovo contratto sociale, PSA si era assunta l’impegno di annunciare nel periodo 2014-2016 il lancio di almeno un modello in ogni stabilimento di assemblaggio in Francia. Con questo terzo veicolo prodotto a Mulhouse e dopo gli annunci di Sevelnord, Rennes, Sochaux e Poissy, PSA mantiene i suoi impegni di produrre 1 milione di veicoli in Francia entro il 2016.