PSA&Friends: Citroen, DS e Peugeot guardano al futuro con ottimismo

L’incontro con la stampa specializzata svoltosi al Palacongressi di Riccione ha permesso di fare un focus sugli obiettivi del Gruppo francese: essere un costruttore di livello globale capace di generare redditi e valorizzare il proprio know-how. Nove i nuovi modelli previsti nel 2016.

Olivier Mornet, a.d. PSA Italia.
Olivier Mornet, a.d. PSA Italia.

Riccione – Da Peugeot&Friends a PSA&Friends. Già, l’annuale appuntamento del Leone rivolto alla stampa specializzata per un focus sulla propria attività commerciale e di prodotto si evolve e abbraccia ora l’intero Gruppo PSA coinvolgendo per la prima volta tutt’e tre i marchi – Citroen, DS e Peugeot – in un sol colpo.

“Tutto questo non è casuale. La strategia del nostro Gruppo si è profondamente trasformata da quando Carlos Tavares ne ha assunto la guida lanciando il Piano ‘Back in the Race’”, Olivier Mornet, a.d. PSA in Italia.

Il progetto aziendale per il periodo 2014-2018 non vuole indicare un “ritorno alle corse”, semmai un “tornare in corsa” con gli altri produttori automotive, con l’obiettivo di essere un costruttore francese di livello globale capace di generare redditi e valorizzare il proprio know-how.

La strategia si fonda su 4 punti principali, il primo dei quali intende fare ordine nel posizionamento dei brand: Citroën sarà una marca creativa e audace (si veda “l’auto-manifesto” C4 Cactus) a un prezzo competitivo, Peugeot generalista alto di gamma con un tocco di sportività, DS un marchio prettamente premium.

Dal riposizionamento dei brand consegue il secondo punto fondamentale della strategia PSA: razionalizzare le gamme lasciando ogni brand libero di concentrarsi sui segmenti più redditizi del mercato in funzione delle proprie specificità. E razionalizzare le gamme non vuol dire ridurre le novità. Nel 2016, infatti, si prevede il lancio di 9 nuovi modelli a livello europeo: tre saranno di Citroen (con molta probabilità una di queste sarà la C3), quattro di Peugeot (e una di queste sarà la 2008) e due di DS.

Quanto agli ultimi due punti della strategia Back in the Race il terzo è l’internazionalizzazione del Gruppo, mentre il quarto riguarda la modernizzazione dei 13 stabilimenti di produzione sparsi in giro per il mondo, indispensabile per accrescerne la competitività.

Olivier Mornet ha poi elencato alcuni dati significativi del Gruppo che dimostrano come PSA sia a buon punto con la propria tabella di marcia per il 2018: nei primi 6 mesi del 2015 il Gruppo ha superato la soglia di 1.500.000 veicoli venduti nel mondo, mentre il fatturato ha raggiunto i 28.904 M€, con un + 6,9% rispetto al primo semestre 2014. Tutto ciò ha reso PSA il secondo costruttore europeo e il terzo Gruppo in Italia con una quota di mercato intorno al 10%, un fatturato di 1.530 milioni di euro nei primi nove mesi dell’anno e una rete di distribuzione che copre l’intero territorio e conta 234 concessionari.

Parlando di PSA Peugeot Citroen una citazione particolare va alle attività sportive, non solo fonte di ricerca e sviluppo ma importante mezzo di comunicazione fatto anche di tanta, tanta passione. Citroen ha recentemente vinto il secondo titolo mondiale consecutivo, piloti e costruttori, del WTCC; DS Virgin Racing ha appena esordito nel Campionato Mondiale di Formula E; Peugeot si impegna in imprese come la Pikes Peak dove due anni fa ha sbriciolato il record della gara e si appresta a partecipare alla Dakar, vincendo con la 208 il mondiale WRX al suo secondo anno di partecipazione. Anche a livello nazionale PSA va forte: la C3 gareggia nel CITE e Peugeot ha vinto per la nona volta il Campionato Italiano Rally.

Nel corso della serata, i direttori dei marchi in Italia (Angelo Simone, direttore Citroën, Andrea Valente, DS brand development director, e Vito Saponaro, direttore Peugeot), hanno presentato le ultime novità del Gruppo, di cui vi parleremo nei prossimi giorni raccontandovi le nostre impressioni di guida: la Citroën C4 Cactus col nuovo motore BlueHDi da 100 cv e cambio ETG6 di nuovo sviluppo, le nuove DS 4 berlina e Crossback e la Peugeot 308 GTi by Peugeot Sport.

PSA & Friends Misano67