Milano – Secondo i dati emersi nell’Osservatorio RcAuto di Facile.it e Assicurazione.it, il premio RC auto medio in Italia a novembre 2014 è stato di 628,05 euro, con una contrazione dello 0,39% rispetto a tre mesi prima e del 3,58% rispetto al semestre precedente. Lo studio è stato realizzato monitorando i prezzi offerti dalle compagnie assicurative attive sul mercato italiano e analizzando le caratteristiche dei preventivi compilati dagli utenti.

I PROFILI ANALIZZATI
L’indagine per la comparazione di tariffe Rcauto ha preso in considerazione tre profili “tipo”, caratterizzati da classe di merito ed età differenti. Nel caso del primo profilo, relativo ad un guidatore di 40 anni che si trova in prima classe di merito, l’assicurazione auto media a novembre è stata di 337,70 euro, con un calo dell’1,7% rispetto a sei mesi prima. Va meglio per quanto riguarda il secondo profilo, una donna di 35 anni in quarta classe di merito, il cui premio medio è stato di 365,18 euro con una contrazione semestrale pari all’8,9%. In controtendenza i risultati relativi al terzo profilo, un giovane neopatentato in quattordicesima classe, che registrano addirittura una leggera crescita (+3,3% nel semestre), facendo lievitare il premio medio a 1.517,14 euro.

LE GARANZIE ACCESSORIE
La copertura più scelta a novembre è stata l’assistenza stradale, richiesta dal 34,44% degli utenti che hanno calcolato un preventivo. Segue “infortuni conducente” (che tre mesi fa era la preferita e ora si ferma al 28,39%) e, con il 22,09%, la “tutela legale”. Più di un italiano su due, ben il 52,9% di chi ha compilato un preventivo di polizza, dichiara di trovarsi in prima classe di merito, non solo per meriti propri ma anche per il ricorso fatto alla legge Bersani, che consente di acquisire la classe di merito di uno dei familiari conviventi.

LE VARIAZIONI REGIONALI
Si conferma il netto divario tra Nord e Sud per quel che riguarda i premi medi, con una classifica pressoché “immobile” rispetto alla rilevazione dello scorso trimestre. Resta saldamente prima in classifica la Campania, che è la regione in cui il prezzo pagato per l’assicurazione auto è il più alto in assoluto: 1.249,57 euro.
Se questa è l’unica regione d’Italia a superare i mille euro, a seguirla a netta distanza troviamo la Puglia (929,5 euro) e la Calabria (871,12), tutte con premi che doppiano le Regioni con i valori più bassi, vale a dire Valle d’Aosta (401,5) e Friuli Venezia Giulia (430,16). La Campania è l’unica regione che, rispetto al semestre precedente, che registra un aumento dei suoi premi (seppur minimo), mentre i cali più drastici li troviamo dove i premi sono più elevati: in Puglia (-13,0%) e Calabria (-12,4%).

SHARE
Elettra Cortimiglia
Generazione ‘95, è amante della musica, in particolare dei Linkin Park. Conosce il mondo dei motori perché si ritrova in famiglia due giornalisti d’auto. Per la serie: non c’è 2 senza 3! Gestisce una bellissima pagina Facebook dedicata ai Linkin Park e al vocalist della band.