Parigi – L’Alleanza Renault-Nissan ha venduto il 200.000° veicolo elettrico e domina il mercato delle “zero emissioni” con una quota del 58%. Insieme i veicoli elettrici Renault e Nissan hanno percorso un totale di circa 4 miliardi di chilometri a zero emissioni, circa 100.000 volte la circonferenza della terra, che ha consentito di risparmiare ben 200 milioni di litri di carburante, l’equivalente di 80 piscine olimpioniche e 450 milioni di kg di CO2 durante la guida.
L’Alleanza ha venduto il 200.000° EV a circa 4 anni dal lancio di Nissan Leaf, il primo veicolo elettrico per il mercato di massa e a tutt’oggi il più venduto nella storia del segmento. Tra gennaio e la prima settimana di novembre 2014, l’Alleanza ha venduto circa 66.500 unità, con un incremento del 20% su base annua. Attualmente, circa due terzi dei veicoli elettrici guidati nel mondo sono Renault o Nissan, grazie anche alla popolarità di Twizy e di e-NV200.
Per illustrare quali aspetti dei veicoli elettrici hanno entusiasmato i primi 200.000 clienti, l’Alleanza Renault-Nissan sta pubblicando una serie di video che ha per protagonisti i proprietari di EV in tre continenti. “I Made the Switch”, questo il titolo, spiega le motivazioni che li hanno spinti a scegliere un nuovo tipo di mobilità e in che modo questo passaggio abbia cambiato le loro vite. Il primo filmato racconta la storia di Chris Beers, un ingegnere informatico di Holliston (Massachusetts, Usa) che come numerosi americani carica Nissan Leaf con energia solare pulita.
Negli Stati Uniti, il primo mercato dell’Alleanza per i veicoli elettrici, sono attivi oltre 750 punti di ricarica rapida e Nissan sta collaborando con i concessionari e i partner della rete di ricarica per portare il totale a 1.100 unità entro la metà del 2015. Le colonnine sono in grado di ripristinare da zero all’80% della capacità di Leaf in soli 30 minuti. Quest’anno, inoltre, Nissan ha avviato il programma “No Charge to Charge”, finalizzato a dare accesso gratuito ad alcune stazioni di ricarica selezionate per due anni a chi acquista o noleggia una nuova Nissan Leaf. L’iniziativa è valida attualmente in 12 Stati americani e sarà estesa ad altri mercati entro i primi sei mesi del 2015.
Il Giappone, secondo mercato dell’Alleanza per quanto riguarda i veicoli elettrici, conta più 2.900 punti di ricarica rapida e Nissan ha unito le forze con altri tre grandi costruttori giapponesi per implementarne un totale di 6.000 entro marzo 2015. In Europa, invece, il mercato più avanzato in termini di infrastrutture elettriche è il Regno Unito: oggi la rete di ricarica rapida copre già l’87% delle autostrade d’oltremanica.