Il Gruppo Renault, Nissan e Mitsubishi costituiscono la più grande alleanza automobilistica al mondo. Nel 2016 le vendite cumulate dei tre partner hanno sfiorato i 10 milioni di veicoli, in circa 200 Paesi. L’alleanza è focalizzata sulla collaborazione e l’ottimizzazione delle sinergie e a tal fine è stata annunciato il rafforzamento della cooperazione e l’accelerazione della condivisione di piattaforme, motori e nuove tecnologie.

Il nuovo piano – progettato per i prossimi sei anni e denominato “Alleanza 2020” – prevede 12 nuovi modelli 100% elettrici, 40 nuovi veicoli a guida autonoma e lo sviluppo di servizi di mobilità su domanda con veicoli robotizzati.

“Oggi, l’Alleanza supera una nuova tappa. Il piano Alleanza 2022 si prefigge la realizzazione di 10 miliardi di euro di sinergie annuali. Le nostre vendite annuali dovrebbero superare 14 milioni di unità, generando un fatturato di 240 miliardi di dollari alla fine del piano”, sottolinea Carlos Ghosn, presidente e direttore generale dell’Alleanza.

Parallelamente all’annuncio del piano 2022, è stato presentato anche il nuovo logo dell’Alleanza. “Dal 1999, l’Alleanza ha indotto crescita e performance appoggiandosi soltanto su due aziende. Con il piano 2022 dimostreremo che possiamo generare crescita e performance a tre, o anche di più”, aggiunge Ghosn.

Sinergie supplementari sono attese anche nel campo dei veicoli commerciali leggeri, del post-vendita e della condivisione delle tecnologie (veicoli elettrici, autonomi e connessi), che completeranno quelle già realizzate grazie alla convergenza delle funzioni (ingegneria, fabbricazioni e logistica, acquisti e risorse umane). Al termine del piano, Renault, Nissan e Mitsubishi condivideranno 22 motorizzazioni su un totale di 31; nel 2016 erano 14 su su 38.

Inoltre, sarà creata una nuova piattaforma per veicoli elettrici con capacità di guida autonoma, sul modello delle piattaforme comuni CMF. Tra i modelli già derivati sulle piattaforme comuni ci sono Nissan Rogue, Nissan Qashqai, Nissan X-Trail, Renault Mégane, Renault Scénic, Renault Talisman, Renault Kwid e Datsun redi-GO.