755 Mazda5  prodotte tra ottobre 2010 e novembre 2012 sono state richiamate perché può capitare che nel modulo di controllo delle candelette del motore a gasolio s'infiltri dell'acqua ossidandolo e provocando un corto circuito con rischio d'incendio.
130 Mazda6 prodotte tra luglio 2012 e marzo 2013 sono state richiamate perché il pericolo di corto circuito si può verificare dal momento che risulta difettoso, e quindi si può rompere, un condensatore all'interno di un trasformatore di corrente.
In officina si verificano i difetti e se è il caso si provvede ad eliminarli.