Roma – Colossale richiamo per Toyota: 1,9 milioni di Prius, il modello ibrido più venduto in assoluto, devono andare in officina per un controllo al sistema ibrido. Il controllo preventivo e l’aggiornamento del software, che dovrebbero comportare mezz’ora di fermo dell'auto in officina, riguarda i modelli della terza generazione prodotti tra il 2009 e il 2014, di cui 5.800 in Italia.
L’anomalia riguarda la centralina di gestione del sistema ibrido, in cui un sovraccarico elettrico sul circuito potrebbe far passare il dispositivo in modalità “recovery” con conseguente riduzione automatica delle prestazioni del veicolo.
<<Questa anomalia– spiega un portavoce di Toyota Italianon può far arrestare improvvisamente il veicolo, che mantiene invece la funzionalità per raggiungere a velocità ridotta un parcheggio. I clienti italiani riceveranno nei prossimi giorni una lettera con l'invito a passare in officina per l'aggiornamento gratuito del software>>.
La Prius era già stata richiamata in officina per un problema ai freni a giugno 2013. Un richiamo che coinvolse 242.000 unità.

SHARE
Dario Cortimiglia
Giornalista professionista dal 2005, ottiene la laurea magistrale in Televisione, Cinema e Produzione Multimediale allo IULM e nel 2009 vince un concorso SKY per cortometraggi. Conclusione? Scrive di auto, ma è ancora convinto diventerà un grande regista. Founder & admin di @igers_messina e @exploringsicily.it.