Tokyo – Honda ha annunciato che richiamerà complessivamente 437.763 veicoli in tutto il mondo, per la maggior parte in Nordamerica, a causa di un difetto negli airbag del conducente che possono aprirsi con eccessiva forza.
In Febbraio sono stati riportati 12 incidenti legati a questo tipo di problema. Honda ha segnalato il problema all’agenzia federale di sicurezza stradale americana, che è stata messa al corrente del richiamo supplementare. Il primo richiamo Honda per problemi agli airbag risale al 2008, quando vennero richiamati alcuni modelli 2001 di Accord e Civic, TL, CR-V e Odyssey negli Stati Uniti e in Canada; i modelli Pilot e CL soltanto negli Usa; i modelli Inspire, Saber e Lagreat in Giappone.Successivamente, a causa di un incidente mortale, Honda era stata costretta a richiamare nel luglio 2009, per lo stesso problema, 440.000 fra Accord, Civic e alcuni modelli Acura 2002.
In totale da fine 2008 ad oggi Honda porta a poco più di 950.000 unità le auto richiamate per difetti al sistema airbag.
Quanto alla suddivisione per Paesi di quest’ultimo richiamo, si legge in una nota del gruppo, 378.758 unità sono relative agli Usa, 41.685 al Canada, 4.042 al Giappone e 9.227 al Messico. Coinvolti, tra gli altri. anche se con quote minime, Taiwan e Australia. (ore 14:06)