Toyota, ancora richiami in tutto il mondo

Toyota, ancora richiami in tutto il mondo

0 5

Tokyo – Le disavventure di Toyota continuano. La Casa automobilistica giapponese. infatti, è stata costretta a richiamare 1,7 milioni di veicoli in tutto il mondo, dei quali 1,2 milioni in Giappone e 471mila all’estero, a causa di un rischio di perdita di carburante. Secondo quanto ha reso noto il ministero dei Trasporti giapponese, la decisione è stata adottata dai vertici di Toyota dopo la segnalazione di decine di casi anche se l’azienda insiste nel sottolineare che si tratta di misure a titolo precauzionale, per offrire un servizio migliore ai clienti, e che non ci sono state segnalazione di incidenti. Il ministero dei Trasporti nipponico ha anche comunicato che il provvedimento interessa 16 modelli di automobili prodotte tra il mese di maggio del 2000 e ottobre del 2008.
In Italia Toyota richiamerà 52 Lexus IS250 a benzina per un intervento di manutenzione di alcune componenti impiegate nella distribuzione di carburante. La Casa, infatti, ha fatto sapere che a differenza di altri Paesi, la campagna non interessa nessuna Avensis distribuita sul territorio nazionale. L’intervento di manutenzione, che ovviamente sarà eseguito gratuitamente, avrà una durata che può variare da una a tre ore. In ogni caso, i possessori dei veicoli coinvolti saranno avvertiti per lettera.
Toyota nel 2010 è stata la Casa automobilistica che ha prodotto più auto, conservando la leadership, ma da diciotto mesi è costretta a richiamare milioni di automobili in tutto il mondo per vari problemi tecnici. Anche il fiore all’occhiello Prius è stata sottoposta a verifiche. Per i nuovi richiami Toyota non ha fornito una stima del costo economico dell’operazione. (ore 14:00 in Italia)

NO COMMENTS

Leave a Reply