Tokio – La Honda ha annunciato una massiccia campagna di richiamo che coinvolge oltre un milione di veicoli venduti in tutto il mondo. Il provvedimento interessa principalmente 960mila Jazz (in Asia conosciuta come Fit), 26mila CR-Z e 80.111 CR-V.
In particolare, il controllo in officina è stato ritenuto necessario per le Jazz prodotte tra ottobre 2005 e ottobre 2009. La Casa giapponese ha reso noto che questi esemplari presenterebbero un difetto all’interruttore del finestrino che potrebbe avere conseguenze disastrose. <<Il design del pulsante – ha spiegato la Casa in un comunicato – permette l’accumulo di residui dei prodotti chimici utilizzati per la pulizia dell’abitacolo, che col tempo potrebbero deteriorare i contatti elettrici e provocare anche un incendio>>.
Lo stesso problema riguarda le CR-V commercializzate dal 2006, anche se in questo caso la campagna riguarda soltanto gli Stati Uniti. Infine, la Honda prevede di richiamare a livello globale anche le ibride CR-Z per problemi alla centralina che controlla il motore: il propulsore elettrico, infatti, a vettura ferma, con la marcia innestata e con la batteria quasi esaurita, potrebbe ruotare nella direzione opposta al senso di marcia e, se non si ha il piede sul freno, potrebbe provocare incidenti. (ore 09:00)