Alfa Romeo ritorna al Salone di Parigi con l’anteprima mondiale della Giulia Veloce, la nuova versione caratterizzata da motorizzazioni, stile e contenuti esclusivi disponibile in abbinamento a due nuove motorizzazioni: il 2.0 turbo benzina da 280 cv e il 2.2 diesel da 210 cv, entrambe con cambio automatico a 8 marce e trazione integrale Q4.

Ordinabile da oggi 29 settembre, la versione diesel di Giulia Veloce verrà commercializzata in Italia con un prezzo a partire da 50.500 euro.

“Veloce” è un nome evocativo della tradizione Alfa Romeo, nato nel 1956 con la Giulietta e che da allora identifica le versioni più sportive e distintive del Biscione e che oggi torna in vita sulla Giulia.

160920_Alfa-Romeo_Parigi_02

Esternamente la Giulia Veloce si caratterizza sia per alcuni raffinati elementi estetici sia per alcuni contenuti più sportivi, come l’estrattore posteriore specifico che integra il doppio terminale di scarico e i cerchi in lega da 19″ a 5 fori. Stessa impronta sportiva all’interno, dove spiccano i nuovi sedili Sport in pelle disponibili in tre colori, il volante sportivo con impugnatura specifica e riscaldato, gli inserti in alluminio su plancia, tunnel centrale e pannelli porta.

A uno stile distintivo corrisponde una ricchissima dotazione di serie, che prevede climatizzazione bi-zona, sistema Alfa DNA e sistema infotainment Alfa Connect 6,5″, oltre ai nuovi ed efficienti sistemi di sicurezza attiva quali il Forward Collision Warning (FCW) con Autonomous Emergency Brake (AEB) e riconoscimento pedone, il sistema frenante IBS (Integrated Brake System), il Lane Departure Warning (LDW) e il cruise control con limitatore di velocità.

160920_Alfa-Romeo_Parigi_04

La trazione integrale Q4 di Alfa Romeo debutta in anteprima mondiale sulla Giulia Veloce. È un sistema progettato per gestire la trazione del veicolo in tempo reale, che monitora continuamente numerosi parametri per garantire la miglior ripartizione della coppia tra i due assali in funzione dell’aderenza.

In condizioni normali, la Giulia Veloce con sistema Q4 è a trazione posteriore (100%) e in caso di necessità trasferisce in tempo reale fino al 60% della coppia motrice all’assale anteriore attraverso una scatola di rinvio dedicata.