La Seat Ateca, il primo Suv della casa spagnola, sarà in vendita prima dell’estate inizialmente in Germania e Spagna, per poi arrivare nei mesi successivi negli altri mercati. Fedele alla tradizione Seat, deve il suo nome alla geografia spagnola. Ateca, infatti, è un piccolo paese a ovest di Saragozza, nel cuore della penisola iberica.

Il design segue il caratteristico linguaggio stilistico Seat, con molti elementi tipici delle icone del marchio, come la Leon. Tra i tocchi personali che rendono inconfondibile il design ci sono i proiettori full-LED, la cui forma a triangolo crea un look assolutamente inconfondibile, e la luce di “benvenuto” che si sprigiona appena vengono aperte le porte dai LED inseriti negli specchietti retrovisori esterni che proiettano a terra il nome e la silhouette della Ateca.

Con una lunghezza di 4,36 metri, la Ateca sfrutta lo spazio in modo intelligente grazie a un vano bagagli da 510 litri in configurazione standard (485 litri nelle versioni a trazione integrale). Il doppio piano di carico è un’ottima soluzione per tenere in ordine il bagaglio, mentre la regolazione dei sedili posteriori abbattibili può avvenire direttamente dal vano bagagli.

LE INNOVAZIONI A BORDO
Attorno al tasto Start c’è un anello di luce che emette delle pulsazioni, indicando che la Ateca è pronta a partire. Grazie al Seat Drive Profile è possibile adattare la Ateca alle preferenze individuali premendo il “driving experience button” sulla consolle centrale, che permette di selezionare tra quattro profili: Normal, Sport, Eco e Individual. Le versioni con trazione integrale offrono due ulteriori profili, Snow e Offroad, e il sistema Hill Descent Control (marcia assistita in discesa).

Altra pratica dotazione è il portellone elettrico, che per la prima volta può essere aperto o chiuso con un movimento del piede. Altra dotazione all’insegna del comfort è il sistema di riscaldamento autonomo a vettura ferma, tramite telecomando e preselezione, mentre è sterminato l’elenco dei sistemi di assistenza alla guida su cui poter contare.

LA GAMMA MOTORI
Tutti i propulsori disponibili sono dotati di sovralimentazione turbo. La versione base è il 1.0 TSI 115 cv, al quale si affianca il 1.4 TSI 150 cv (proposto con sistema di disattivazione dei cilindri); i diesel sono il 1.6 TDI 115 cv e il 2.0 TDI disponibile con 150 o 190 cv.

I motori TDI e TSI 150 cv sono abbinati al cambio DSG o alla trazione integrale permanente 4Drive, mentre il TDI 190 cv è equipaggiato di serie con cambio DSG e trazione 4Drive.

motori seat atecamotori seat ateca

CONNETTIVITÀ AI MASSIMI LIVELLI
Il costante collegamento con il mondo digitale è ormai per molti un requisito fondamentale da trovare in un’auto. La Seat Ateca offre quindi un alto livello di connettività, grazie all’ultima generazione dei sistemi di infotainment Easy Connect, Seat Full Link e la Seat ConnectApp:

Nella consolle centrale, la Connectivity Box, per la prima volta, permette di ricaricare il cellulare in modalità wireless e garantisce una ricezione ottimale grazie all’accoppiamento automatico con l’antenna sul tetto. Il sistema presenta due porte USB integrate, per collegare contemporaneamente sia uno smartphone compatibile con la tecnologia MirrorLink, sia lettori musicali esterni.

Oltre a MirrorLink, Seat Full Link integra anche le funzioni di Apple CarPlay e Android Auto, mentre con la Seat ConnectApp il guidatore è “sempre connesso” grazie a funzioni come la conversione di testi ricevuti (e-mail, sms, account Facebook e Twitter) in messaggi vocali. E ovviamente, è possibile dettare la risposta da inviare.

SCOPRI I PREZZI SEAT ATECA.
SHARE
Melina Famà
23 anni, siciliana doc e amante di scarpe, borse e buon cibo. Laureata in Linguaggi dei Media all'Università Cattolica di Milano, si avvicina al mondo dei motori grazie al fidanzato, che la istruisce quasi come un maschiaccio. Gattara nell'animo, è admin di @igers_messina.