Luca de Meo, presidente Seat.

Il 2015 si è chiuso per Seat con la terza crescita consecutiva annuale. Per la prima volta dal 2007, le vendite hanno superato la barriera della 400.000 unità, segnando un incremento dal 2012 a oggi del 25%.

A fare il punto della situazione sul trend positivo di Seat è stato il presidente Luca de Meo, in occasione del primo appuntamento degli “Encuentros Seat” del 2016, evidenziando come l’aumento delle vendite sia stato trainato dalla ripresa in Spagna (77.200 unità, +14,3%) e Italia (15.875 unità, +22,1% rispetto al solo 2014), dalla crescita per il quinto anno consecutivo in Germania (+3,8%) e dal successo del consolidato mercato messicano, ormai quarto mercato principale per Seat nel mondo.

“La sfida mia e di tutto il team di Qualità è di rendere Seat un marchio di eccellenza industriale”, Joaquin Serra, direttore Qualità di Seat.

Con riferimento ai singoli modelli, la Alhambra ha registrato la crescita più considerevole, con 27.000 unità e +17,2% di vendite. La Leon è cresciuta del 4,4%, la Ibiza del 2,4%. Guardando ai risultati del nostro Paese, invece, il trend di crescita di Seat si è confermato nel 2015, per il secondo anno consecutivo, con un +22,1%. Il modello con il tasso di crescita più alto è stato anche in Italia la Alhambra (+51,6%), seguito da Ibiza (+45,1%), Leon (+19,8%) e Mii (+4,7%).

In merito al 2016, de Meo ha ricordato come questo sarà “l’anno contraddistinto dal lancio del primo Suv compatto di Seat”. Un passo fondamentale per le strategie future della Casa spagnola.

“Il Suv sarà il terzo pilastro del nostro brand, insieme a Leon e Ibiza, e ci permetterà di coprire il segmento che sta registrando la crescita maggiore negli ultimi anni”, Luca de Meo.

SHARE
Elettra Cortimiglia
Generazione ‘95, è amante della musica, in particolare dei Linkin Park. Conosce il mondo dei motori perché si ritrova in famiglia due giornalisti d’auto. Per la serie: non c’è 2 senza 3! Gestisce una bellissima pagina Facebook dedicata ai Linkin Park e al vocalist della band.