Presente nel paddock di Monza per il GP d’Italia 2017, Sergio Marchionne ha fatto chiarezza sulla vicenda che vedrebbe un forte interesse dei cinesi all’acquisto di Fca: “Lo abbiamo detto chiaramente e pubblicamente anche nel comunicato stampa e lo confermiamo”. Nelle scorse settimane era emersa l’ipotesi di un interessamento di Great Wall per l’acquisizione del marchio Jeep, e poi di un acquisto ancora più sostanzioso che riguardava tutto il Gruppo.

L’amministratore delegato di Fca ha anche risposto “non so” alla domanda su un “big deal” per Fca prima di aprile 2019, quando dovrebbe lasciare l’incarico: “È una bella domanda, non lo so, non si possono fare pronostici per i prossimi due anni. La cosa importante per noi è confermare l’impegno per il piano al 2018. C’è una strada piuttosto chiara da seguire, il resto non conta niente. I risultati stanno arrivando. Il calo delle vendite in America era totalmente previsto, è legato alle flotte che abbiamo ridotto in maniera drastica. Da ottobre in poi le differenze cominceranno a scomparire e otterremo risultati più in linea con il passato”.