Shell Eco-marathon Europe 2015, 30 anni d’innovazione tecnologica

Dal 1985 oltre 50.000 studenti si sono sfidati per trovare soluzioni innovative nel campo dell’efficienza energetica su strada attraverso una maratona che si svolge ogni anno con tre edizioni parallele in Asia, America e Europa.

Shell Eco-marathon Europe 2015

Mancano pochi giorni per festeggiare anche in Europa i 30 anni dellaShell Eco-marathon”, uno degli appuntamenti più attesi nel campo dell’efficienza energetica su strada. Per il quarto anno consecutivo, infatti, centinaia di team di studenti provenienti da tutte le parti d’Europa si incontreranno a Rotterdam per dimostrare il proprio talento nella progettazione di soluzioni innovative per affrontare le sfide energetiche del futuro attraverso la propria creatività.

Per questa speciale edizione di una maratona che si svolge ogni anno con tre edizioni parallele in Asia, America e Europa, saranno ben 230 i team in gara, dal 21 al 24 maggio, sul circuito cittadino di Ahoy Rotterdam, tutti provenienti da 30 Paesi diversi con l’Italia rappresentata da 8 team provenienti da 6 Università e Istituti tecnici.

LA COMPETIZIONE
Gli studenti si cimenteranno in una gara dove è importante tentare di superare ogni record in materia di efficienza energetica, gareggiando suddivisi in due categorie, Prototipi e Urban Concept, con veicoli da loro interamente progettati e costruiti. L’obiettivo della gara è quello di percorrere la maggiore distanza con l’equivalente di 1 Kwh o di un solo litro di carburante.

Nel dettaglio, i veicoli possono utilizzare sia i carburanti tradizionali come benzina, diesel, etanolo, gtla che quelli alternativi, quindi energia elettrica, idrogeno, batterie elettriche. A partire da questa edizione sarà possibile utilizzare anche il GNG (gas naturale compresso).

“Il 2015 promette di essere un’edizione entusiasmante della Shell Eco-marathon non solo perché si celebra il suo 30° anniversario e nel corso della manifestazione ci sarà occasione di ripercorrere la storia e i successi di questi tre decenni, ma soprattutto perché ogni anno ci si confronta con nuove sfide alla ricerca di soluzioni e tecnologie che possano contribuire alle sfide globali per il futuro dell’energia e della mobilità”, Patrizia Sferrazza, direttore comunicazione e relazioni esterne di Shell Italia.

Per arrivare preparati alla competizione, gli studenti lavorano quindi ogni anno senza sosta tentando di sviluppare approcci e tecnologie sempre più all’avanguardia per aggiungere chilometri al proprio veicolo. Tra le tecnologie applicate a supporto dei progetti innovativi troviamo, ad esempio, la stampa 3D, i test svolti nella galleria del vento e la gestione informatizzata dell’acceleratore.

OBIETTIVI ED EVENTI PARALLELI
Oltre alla competizione, Shell Eco-marathon ospita anche lo Shell Energy Lab, un experience centre dedicato a famiglie e giovani studenti tra i 10 e i 14 anni che hanno la possibilità di sperimentare un viaggio educativo ed accattivante nel futuro dell’energia, della tecnologia e della mobilità.

In parallelo anche gli adulti trovano la loro occasione di confronto col Powering Progress Together forum, grazie al quale un gruppo di circa 500 leader costituito da rappresentanti di aziende, ONG, governi locali e leader di domani, discute sui temi della sfida energetica, dell’uso responsabile delle risorse e del contributo che le partnership sviluppate tra aziende, società civile e governi locali possono fornire in questa direzione.