Nel 2015 Toyota ha iniziato la democratizzazione delle proprie tecnologie di sicurezza con l’introduzione del Toyota Safety Sense, un insieme di sistemi di sicurezza sviluppati per aiutare il guidatore a mitigare gli effetti di una collisione, fino anche a prevenirla. Il TSS dispone infatti di sistema Pre-Collision con avviso di superamento corsia, rilevamento della segnaletica stradale e abbaglianti automatici. I modelli dotati di radar a onde millimetriche aggiungono poi il cruise control adattivo e la funzione di rilevamento pedoni per il sistema pre-collisione.

Ad oggi, sono più di 5 milioni i veicoli Toyota dotati di Safety Sense e in Europa quasi il 92% della gamma venduta, dal 2015, monta il TSS. Fedele a quella filosofia giapponese del “kaizen”, che magari in italiano fa sorridere ma che parla invece di miglioramento continuo, Toyota è adesso pronta a lanciare la seconda generazione del Safety Sense, che sarà progressivamente introdotta sui nuovi modelli a partire dal 2018.

Il nuovo sistema presenta un’unità di controllo più performante, un nuovo sistema Pre-Collision e un nuovo rilevamento automatico della corsia, oltre a una telecamera e a un radar ad onde millimetriche più performanti, che aumentano la capacità di rilevare le situazioni di pericolo. A velocità comprese tra i 10 e i 180 km/h, il nuovo Pre-Collision è in grado di rilevare i veicoli che precedono la vettura, le potenziali collisioni con pedoni (di giorno e di notte) e ciclisti (solo di giorno), e di frenare il veicolo fino a velocità comprese tra i 10 e gli 80 km/h.

Il nuovo sistema di rilevamento automatico della corsia sarà dotato di un nuovo avviso di superamento, in grado di riconoscere il margine della strada anche quando in rettilineo non siano presenti linee di demarcazione ben definite: nel caso in cui l’auto deviasse dalla propria corsia, il sistema attiva un segnale di avviso e supporta il guidatore nel recupero della traiettoria all’interno della corsia.

SHARE
Arturo Salvo
Giovane, carino e in cerca di fortuna. Legge in continuazione, di conseguenza sente l'esigenza di dover scrivere. Ha un cane, un gatto e un pappagallo. Citazione preferita: "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza".