LA SLK DIVENTA SLC
Tra qualche mese, per la precisione a marzo, a 20 anni esatti dal suo debutto sul mercato, la roadster compatta di casa Mercedes SLK verrà rilanciata con il nuovo nome di SLC, per sottolineare la stretta relazione con la Classe C dalla quale derivano molte delle sue caratteristiche tecniche.

Nel frattempo celebra la propria anteprima mondiale al NAIAS 2016, con una gamma in cui debutta la nuova versione SLC 180 da 156 cv. Seguono la SLC 200 da 184 cv e la SLC 300 da 245 cv, entrambe con motore quattro cilindri 2.0, e il modello diesel SLC 250 d 150 da 204 cv.

Top di gamma sarà la versione AMG SLC 43, che associa un motore biturbo V6 da 3 litri con potenza di 367 cv e coppia di 520 Nm a una versione modificata del già noto assetto sportivo utilizzato sulla Mercedes-AMG SLK 55. Il risultato è un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,7 secondi.

La nuova SLC 43 rappresenta quindi il modello di accesso dell’attuale mondo roadster di AMG. Oltre che per il cambiamento del nome da SLK ad SLC, la due posti scoperta si distingue anche per la nuova denominazione dei modelli AMG. La SLC 43 è infatti il primo modello 6 cilindri a V di Affalterbach ad essere chiamato con la nuova denominazione che verrà poi applicata ai futuri modelli AMG.

SLC 180 ed SLC 200 sono dotate di cambio manuale a 6 marce (il 9G-Tronic è disponibile a richiesta). SLC 250 d, SLC 300 ed SLC 43 dispongono già di serie del cambio automatico sportivo con convertitore di coppia.

NUOVA CLASSE E
Moderna e sofisticata, la nuova Classe E che debutta al Salone di Detroit 2016 cresce nelle dimensioni, con un passo più lungo di 65 millimetri rispetto al modello precedente e una lunghezza di 43 millimetri in più (4.923 contro 4.880 mm). Lo status di questa berlina è sottolineato dal frontale incisivo, configurato in modo diverso a seconda delle versioni. La versione d’ingresso si presenta con la classica mascherina Mercedes con Stella sul cofano. Gli allestimenti più sportivi, invece, sono caratterizzati dalla mascherina con ampia Stella centrale.

Per la prima volta in ambito automobilistico fanno il loro debutto su un’auto i pulsanti Touch Control sul volante, pulsanti sensibili al tocco che reagiscono come lo schermo di uno smartphone ai movimenti orizzontali e verticali delle dita.

Materiali di alta qualità determinano lo stile dell’abitacolo. Sono, infatti, disponibili diverse tipologie di legno, come le “flowing lines” ispirate agli yacht, o l’innovativo tessuto metallico. Per l’illuminazione dell’abitacolo viene impiegata esclusivamente la tecnica LED di lunga durata e a risparmio energetico.

Al lancio la nuova Mercedes Classe E sarà disponibile in due motorizzazioni con il nuovo cambio automatico a nove marce 9G-Tronic di serie: E 200, con motore a quattro cilindri a benzina, ed E 220 d, con motore a quattro cilindri diesel di nuova concezione. In seguito la gamma verrà completata con ulteriori modelli, tra i quali la E 350 e con tecnologia ibrida da 279 cv. Il modello diesel più potente sarà un sei cilindri con innovativa tecnologia SCR per il trattamento dei gas di scarico, 258 cv di potenza e 620 Nm di coppia. Altra novità è la E 400 4Matic, equipaggiata con un sei cilindri benzina da 333 cv.

La gamma dei motori sarà completata in un secondo tempo con ulteriori modelli, tra i quali il nuovo quattro cilindri diesel da 150 cv, mentre la gamma dei motori a benzina comprenderà motori a quattro cilindri da 183 e 245 cv e un sei cilindri da 333 cv.

MERCEDES-AMG S 65 CABRIO
Nessun’altra Casa offre una gamma così ampia di vetture a 12 cilindri come AMG. Ai modelli S 65 berlina, SL 65 Roadster, G 65 ed S 65 Coupé, adesso con la nuova S 65 Cabrio che si presenta al NAIAS 2016 in anteprima mondiale alla gamma si aggiunge un’altra alternativa ad alte prestazioni.

La potenza massima di 630 cv e la coppia massima di 1.000 Nm consentono prestazioni straordinarie: da 0 a 100 km/h in 4,1 secondi, con velocità massima di 250 km/h limitata elettronicamente ma che con l’AMG Driver’s Package può salire fino a 300 km/h (anche in questo caso limitata elettronicamente). Il cambio è il 7G-Tronic Speedshift Plus AMG.

La copertura del motore in carbonio e alluminio rivela anche visivamente le straordinarie doti del motore V12, che a partire dal 2016 verrà costruito a mano nella nuova linea di produzione motori AMG a Mannheim. Come nella sede originaria di Affalterbach dove si producono i motori V8 e nella fabbrica di motori in Turingia destinata alla produzione dei 4 cilindri, anche a Mannheim ogni propulsore viene assemblato esclusivamente a mano da un tecnico secondo la classica filosofia “one man, one engine”.