Il primo autobus a celle a combustibile a ricevere la certificazione di omologazione in Giappone si chiama “Sora” (acronimo di Sky Ocean River Air, ovvero il ciclo dell’acqua) ed è un veicolo sviluppato da Toyota, la quale prevede di introdurre oltre 100 autobus a idrogeno in vista delle Olimpiadi di Tokyo 2020.

Il Toyota Fuel Cell System di Sora, lo stesso sviluppato per la Mirai, è stato adottato per la sua compatibilità ambientale e per la sua capacità di essere utilizzato anche come generatore elettrico in caso di emergenza, oltre che per l’azzeramento delle emissioni di CO2 e di agenti inquinanti, la silenziosità e le vibrazioni ridotte.

Il bus Sora è equipaggiato con un sistema di alimentazione ad elevata capacità, in grado di sviluppare un massimo di 9 kW e 235 kWh, sedute orizzontali dotate di un meccanismo di stivaggio automatico (i sedili vengono “nascosti” automaticamente quando non sono utilizzati) e un sistema di otto telecamere ad alta definizione montate all’interno e all’esterno del veicolo, per rileva pedoni e ciclisti che si trovano attorno al bus e aiutare il conducente.