E’ stato il salone della rinascita il Naias 2011 che ha chiuso i battenti il 23 gennaio scorso dopo otto giorni di apertura al pubblico nella tradizionale sede del Cobo Center di Detroit. Non ci sono state le opulente dimostrazioni di grandezza, soprattutto da parte di General Motors, Ford e Chrysler, ma almeno le Big Three di Detroit hanno dignitosamente mostrato i segni di una ripresa tangibile.
Trenta le anteprime mondiali che il pubblico ha potuto ammirare nei vari stand, soprattutto in prospettiva di quel futuro elettrico che ormai è patrimonio produttivo di tutti i costruttori di auto ai quali resta l’impegno di rendere questa tecnologia veramente fruibile da parte della grande massa dei consumatori, in qualsiasi Paesi essi si trovino. Finché l’auto elettrica avrà i prezzi attuali di listino il suo impiego sarà inevitabilmente limitato.
Le defezioni sono state diverse e nel “paniere” degli assenti ci sono nomi di peso come Ferrari e Lamborghini, ma anche Nissan, che pure sul mercato a stelle strisce ha fatto registrare nel 2010 +18% di vendite, e Saab la quale in Nordamerica ha un zoccolo duro di estimatori. I cinesi, seconda potenza mondiale dopo gli Usa e davanti al superato Giappone, almeno su questo fronte non si sentono ancora competitivi ed hanno evitato il confronto. La loro ombra minacciosa però si è materializzata con la Byd che ha presentato due anteprime mondiali.
Maserati ha trovato spazionello stand del parente americana Gruppo Chrysler che nel salone di Casa ha avuto grandi momenti di attenzione soprattutto per la presenza dell’a.d Sergio Marchionne la cui conferenza stampa è stata la più seguita in assoluto. Olivier Francois, uomo di fiducia di Marchionne portato da Torino ad Auburn Hills ha presentato la 300 da cui deriverà la Lancia Thema che vedremo in marzo a Ginevra. Dopo tre anni è tornata la Porsche con la 918 RSR, versione da corsa della 918 Spyder. Volkswagen ha presentato la Passat che produrrà a Chatanooga, Bmw, che ha investito 1 miliardo di dollari a Spartanburg, la Serie 6 convertibile e la Mini Paceman.

NEGLI ARGOMENTI CORRELATI LE NOVITA’ PRESENTATE A DETROIT.

NO COMMENTS

Leave a Reply