Milano –  Inaugurata oggi a Rho la 71ma edizione di Eicma. Presenti il vicepremier Angelino Alfano, il governatore della Regione Lombardia Roberto Maroni, il sindaco di Milano Giuliano Pisapia e il presidente di Eicma Antonello Montante. Dopo la conferenza stampa l’On Alfano, insieme ad Antonello Montante, hanno fatto un giro tra i padiglioni, visitando in particolare le Case produttrici italiane, soffermandosi con interesse allo stand Ducati dove Claudio Domenicali (amministratore delegato Ducati Motor Holding) ha illustrato le grandi novità della casa di Borgo Panigale per il 2014: la 1199 Superleggera e il nuovo Monster 1200. L’Esposizione Internazionale del Motociclo rimarrà aperta fino al 10 novembre.
Sono stati superati i 1.000 espositori, 35 i Paesi di provenienza e quattro le delegazioni: Cina, Taiwan, Usa, Gran Bretagna.
E' tornata, dopo qualche anno d’assenza, l’appuntamento con la Rosa d’inverno, storico raduno motociclistico che porterà i centauri in fiera domenica 10 novembre. Quest’anno si è ampliata anche l’offerta per momenti B2B: la nuova piattaforma Match Making, a disposizione di tutti gli espositori a titolo gratuito. Il servizio offerto consiste nella possibilità di individuare i professionisti del settore e organizzare un incontro conoscitivo e/o commerciale, per ottimizzare al meglio la propria presenza all’Esposizione.
<<L’Esposizione Internazionale del Motociclo, che compie 99 anni, rappresenta il successo di un settore industriale costituito da aziende che sono all’avanguardia nel design, nella tecnologia e in ambito sportivo. Ciò significa avere il privilegio di collaborare per e con marchi di assoluto rilievo – ha dichiarato Antonello Montante, presidente di EicmaLavoriamo costantemente puntando su internazionalizzazione e innovazione. Eicma rappresenta la vetrina per incontrare il grande pubblico, ma anche l’occasione per intensificare le opportunità di business. In un momento difficile per l’Europa, offrire qualità e contenuto, guardando ai nuovi mercati, è una strada per tutelare e promuovere l’intera filiera>>.

MOTOLIVE
Nona edizione per MotoLive, che replica il format vincente con il quale ha guadagnato sul campo l’attestato di unico esempio al mondo di arena esterna che ospita appuntamenti di caratura internazionale e spettacolo. Punta di diamante, l’incoronazione del “re” dell’SX European Championship, titolo che si assegnerà in gara unica. Tante le altre discipline con sfide avvincenti: International Quad MX, finale dell’International Italian SX Championship, Eicma International Supermoto. Si consolida anche l’appuntamento con iniziative solidali e volte alla sensibilizzazione in diversi ambiti. Dopo Eicma for Sic # 58 della scorsa edizione, approda a Milano Eicma For Riders4Riders. La onlus, fondata nel 2010 da piloti ed appassionati delle due ruote, ha l’obiettivo di raccogliere fondi per assistere riders gravemente infortunati e per sostenere la ricerca per la cura delle mielolesioni. Non mancheranno le aree destinate a test ride e riding school. Radio Deejay si conferma la radio ufficiale.

EICMA CUSTOM
La parte dedicata alla personalizzazione punta a dare visibilità internazionale ad un settore artigianale che inventa, realizza e costruisce nuove forme e stili che avvicinano le moto all’arte, alla cultura e alla moda. Promette contenuti originali, pur mantenendo i suoi punti fermi come l’International Custom Bike Show, sviluppato in collaborazione con la rivista Low Ride e in grado di attirare l’attenzione dei più importanti magazine mondiali. Tra le novità, il Lady Custom Bike Contest interamente dedicato alle donne. Torna, dopo il successo del 2011, l’Isola degli artisti. Solo gli espositori presenti in questo spazio, ideato e realizzato da Eicma Custom, avranno l’opportunità di partecipare all’Artist Contest. Pinstriping, Airbrusher e Cesellatori: queste le tre categorie per le quali verranno decretati i vincitori. Virgin Radio è l’emittente ufficiale dell’area.

THE GREEN PLANET
La mobilità sostenibile, vista dalla parte dei veicoli elettrici, va in scena nel consueto spazio The Green Planet. Giunto alla quinta edizione, nasce in collaborazione con il mensile InSella e vuole mostrare al pubblico cosa significhi scegliere un mezzo elettrico. Tanto che la visita nell’area si completa con un’esperienza sensoriale: la possibilità di testare il prodotto, per valutarne le caratteristiche e le specifiche tecniche.
I vantaggi della trazione elettrica comportano emissioni zero, costi di manutenzione ridotti, alta economia energetica e possibilità di integrare i consumi con soluzioni tipo freni rigenerativi, motore ibrido, fuel-cell, pannelli solari.

AREA SICUREZZA
Confindustria Ancma racconta lo stato dell’arte delle infrastrutture italiane e l’avanguardia dei prodotti che le aziende propongono sul mercato per viaggiare su due ruote: questa l’essenza dello spazio istituzionale che vuole rappresentare il lavoro quotidiano dell’associazione in materia di sicurezza stradale. Una vera e propria vetrina completa sull’argomento, tanto nei contenuti quanto nella scenografia che li ospiterà.

SERVIZI
Eicma garantisce al visitatore una serie di agevolazioni, tra le quali:
hotel convenzionati;
voli Alitalia, sia nazionali sia internazionali (operati da Skyteam) con una scontistica dedicata;
nursery per tutta la durata della manifestazione (anche nelle giornate dedicata a stampa e operatori)
con mini baby park (riservato ai bambini di età inferiore ai 3 anni); giochi di società e animazioni;
laboratori e proiezione di cartoni animati;
parcheggio moto gratis fino a esaurimento posti.

IL SETTORE
Il mercato italiano delle 2 ruote a motore è il più importante a livello europeo. I dati relativi ai mezzi circolanti sulle strade italiane e il confronto con il resto d’Europa raccontano che circa ¼ è concentrato nel nostro Paese. In Italia circolano 8.600.000 veicoli a 2 ruote, di cui 2.170.000 ciclomotori e 6.430.000 motocicli. Per ciclomotori s’intendono i “cinquantini”. Per quanto riguarda le vendite, nel 2012 il mercato si è fermato a 255.269 veicoli (-21,8%). Complessivamente nei primi 8 mesi dell’anno (gennaio – agosto) sono stati venduti 143.694 veicoli a motore (immatricolazioni + 50 cc) con una flessione del -25,5% (esclusi gli scooter immatricolati dalle Poste).
Nonostante la crisi economica, lo stato dell’import/export evidenzia una importante vitalità del mercato italiano, particolarmente orientato a rispondere alle richieste dei mercati esteri. Nel corso del 2012 sono stati esportati all’estero circa 412.100 veicoli (il 23% sono ciclomotori), per un giro d’affari di 1 miliardo e 325 milioni di euro, a fronte di un’importazione di circa 233.600 veicoli (ciclomotori per il 28%), per un valore economico di 544.300.000 di euro.
Il giro d’affari dei costruttori che hanno propri impianti di produzione in Italia è quantificabile in 3 miliardi e 700.000 euro (il 53% del fatturato europeo); le aziende che hanno sede in Italia impiegano circa 15.000 addetti (il 56% della manodopera europea).
Ancora più rilevante il turnover dei costruttori di parti e componenti per il mercato delle 2 ruote: 1 miliardo e 600.000 euro (66% del giro d’affari europeo) e 14.600 addetti (71% del personale impiegato in tutta Europa).