Dopo il successo della SQ5, Audi trasferisce lo stesso concept di modello S con motore diesel anche alla gamma Q7. Lunga 5,07 metri, più o meno quanto la versione da cui deriva, il dna Audi della SQ7 è inconfondibile – con quei quattro terminali squadrati poi! –. I proiettori a LED sono di serie e i fari con tecnologia LED Matrix sono disponibili a richiesta per questo potente Suv che è possibile scegliere a cinque o sette posti, con la terza fila di sedili che si apre e si richiude elettricamente.

La commercializzazione di Audi SQ7 TDI inizierà a partire dalla seconda metà di aprile, mentre il lancio è previsto per la seconda metà di luglio.

Cuore del modello è il motore 4.0 TDI sviluppato ex novo, un V8 con una potenza di 435 cv e 900 Nm di coppia a un regime compreso tra 1.000 e 3.250 giri al minuto. Di base ci sono cerchi da 20 pollici con pneumatici 285/45, ma l’offerta di cerchi disponibili a richiesta arriva fino ai 22 pollici.

Sempre a richiesta, la Audi SQ7 TDI può essere dotata di un pacchetto per la dinamica di marcia che comprende tre moduli tecnologici: differenziale sportivo, stabilizzazione antirollio elettromeccanica attiva e sterzo integrale.

Riunendo tutte le funzioni rilevanti per l’assetto in una sola centralina, i progettisti Audi hanno ottenuto un collegamento integrato in rete e un’ottimale taratura delle funzioni. In questo modo, chi guida sperimenta il miglior comportamento della vettura in ogni situazione.

media-A161109_medium