Il nuovo vice presidente di Suzuki Italia, responsabile della divisione motocicli, svela i programmi e gli obiettivi della Casa giapponese sul mercato italiano.

Tomoki Taniguchi
Tomoki Taniguchi, vice presidente Suzuki Italia e responsabile divisione moto.

Tempo di novità in Casa Suzuki. Tomoki Taniguchi, nuovo vice presidente di Suzuki Italia e responsabile della divisione moto in carica da aprile, annuncia infatti l’arrivo di nuovi modelli.

“Nei prossimi tre anni diverse novità in arrivo per i principali segmenti di mercato”.

Nato a Kyoto, in Giappone, nel 1977, il neo vice presidente della filiale italiana di Suzuki è entrato nel gruppo Suzuki nel 2000 lavorando per la divisione marketing vendite Europa, con un forte coinvolgimento anche nello sviluppo del prodotto.

Dal 2007 al 2013 ha lavorato in Suzuki GB gestendo il business moto e ATV. Dal 2013 al 2016 è rientrato in Suzuki Motor Corporation occupandosi di diversi mercati europei, nonché lavorando come product manager nel settore commerciale.

L’arrivo in Italia di Taniguchi rientra nel progetto di rilancio di Suzuki Moto a livello mondiale che prevede nel prossimo triennio una profonda rivisitazione della gamma e l’introduzione di tante novità. In poche parole, Suzuki è pronta a stupire. Perché come spiega il neo vice presidente, “parlando sinceramente, gli anni passati non sono stati un periodo facile per l’industria motociclistica né tanto meno per Suzuki. Tuttavia, i tempi duri sono finiti e abbiamo bisogno di reagire”.

“Suzuki prevede di introdurre nel biennio 2017-2018 diversi nuovi modelli nei principali segmenti di mercato. In cantiere ci sono moto sportive, stradali, enduro e scooter. Grazie a questa strategia, l’obiettivo sul mercato italiano è una crescita del 40% entro il 2017”, Tomoki Taniguchi.

Un programma di sviluppo a breve e medio termine, di cui il primo tassello è stato il lancio della nuova SV650 ABS, una fun bike per tutti contraddistinta da linee semplici e razionali. Prossimo arrivo sarà la Van Van 200, che conserverà il design retrò e un po’ funky della Van Van 125.

Il concept GSX-R1000 segna invece l’inizio di una nuova era nel segmento delle supersportive di altissime prestazioni. La veste definitiva di questa moto porterà su strada il background proveniente da MotoGP, Superbike, Superstock ed Endurance, categoria quest’ultima dove Suzuki è Campione del Mondo in carica. Una moto che porterà al debutto nel mondo delle maxi sportive la distribuzione a geometria variabile denominata SR-VVT.

NO COMMENTS

Leave a Reply