Leverkusen – Mazda Motor Corporation ha sviluppato un’avanzata tecnologia di sicurezza chiamata Smart City Brake Support (Scbs), che aiuta il conducente ad evitare una collisione frontale durante la guida a bassa velocità in città o nel traffico. Il sistema sarà una dotazione standard in Europa per tutte le versioni Mid e High Grade del nuovo crossover suv CX-5 che verrà lanciato in  primavera. Il sistema utilizza un sensore laser per rilevare un veicolo oppure un ostacolo posto davanti alla vettura e riduce automaticamente la corsa del pedale del freno per accelerare l’operazione di frenata. Se il guidatore non effettua nessuna operazione per evitare una collisione, ad esempio azionando i freni, il sistema Scbs attiva automaticamente i freni e, allo stesso tempo, riduce la potenza del motore. In questo modo, il sistema aiuta ad evitare collisioni o ad attenuare i danni dovuti a tamponamenti a bassa velocità, che sono tra i più comuni incidenti che avvengono con altri veicoli.
Quando si guida da circa 4-30 km/h, un sensore laser montato nella parte superiore del vetro del parabrezza rileva un veicolo oppure un ostacolo di fronte alla macchina e quando il sistema valuta che c’è il rischio di una collisione viene ridotta la corsa del pedale del freno per velocizzare la frenata. Successivamente, se il conducente non esegue alcuna manovra di evasione come l’azionamento del freno, questo viene attivato automaticamente. Quando la differenza di velocità tra la vettura che si guida e quella della vettura che precede è meno di 30 km/h, il sistema è progettato per evitare o ridurre il danno di una possibile collisione. Mazda sta intensificando le sue ricerche e lo sviluppo dei sistemi di sicurezza, avendo come obiettivo finale una società senza incidenti stradali e più sicura. Mazda intende estendere le proprie tecnologie di sicurezza avanzata, come la SCBS, a partire dai nuovissimi modelli iniziando con la CX-5. (ore 10:24)