Opera – Per tutti coloro che non vogliono intervenire sulla centralina della propria auto con una mappatura sviluppata ad hoc o che non possono farlo per colpa di protezioni sull’elettronica da parte della casa madre, la Romeo Ferraris ha realizzato una serie di moduli aggiuntivi programmabili per motori turbodiesel che permettono di incrementare la potenza e la coppia del propulsore senza modificare l’elettronica di serie. Il modulo aggiuntivo infatti viene inserito all’interno del vano motore e collegato alla centralina di serie con appositi cablaggi mantenendone inalterata la mappatura originale. I moduli Romeo Ferraris garantiscono quindi sostanziali incrementi di potenza mantenendo le emissioni dei fumi nei limiti delle normative vigenti e riducendo i consumi di gasolio.
Inoltre tutti i moduli possono essere facilmente rimossi e permettono di tornare immediatamente ad utilizzare la sola centralina di serie. In questo modo sarà sempre possibile rimuovere il modulo prima di effettuare un tagliando in una concessionaria ufficiale e rimontarlo rapidamente una volta ritirata la vettura.
Attualmente i moduli Romeo Ferraris sono disponibili per i motori turbodiesel di Audi (A4, A5, A6, A7, A8, Q7), Bmw (Serie 1, Serie 5, X3, X5, X6) e Mini (Cooper SD). I moduli proposti dalla Romeo Ferraris sono stati tarati per garantire l’affidabilità del motore e la riduzione dei consumi, ma possono essere programmati su richiesta per soddisfare ogni esigenza di potenza, aumentando i cavalli e la coppia massima rispetto ai valori del modulo standard.
Il cliente può decidere di installare il modulo direttamente alla Romeo Ferraris ad Opera oppure acquistare singolarmente il modulo e provvedere all’installazione presso il proprio meccanico di fiducia. In entrambi i casi la Romeo Ferraris offre una garanzia di 3 anni sul modulo.
I vantaggi: incremento di potenza e coppia anche su centraline protette e inviolabili, riduzione dei consumi, nessun errore sulla centralina, possibilità di ripristino rapido. (ore 18:10)