San Donato Milanese – Bmw è stata la prima casa automobilistica al mondo ad offrire già nel 1994, sulla Serie 7, un sistema di navigazione montato fisso. Nel frattempo le funzioni dei sistemi di navigazione si sono moltiplicate e la guida alla destinazione rappresenta solo una delle numerose funzioni che collegano in rete il guidatore con la vettura e l’ambiente esterno.
ConnectedDrive di Bmw è un insieme di tecnologie per l’autovettura che offre al cliente il massimo valore aggiunto. Le nuove funzioni sottolineano la determinazione del Bmw Group nel difendere la propria posizione di leader a livello d’innovazioni. Tra le principali novità troviamo:
– La nuova generazione del sistema di navigazione Bmw Professional, realizzata in un design interamente in 3D, con un concetto di visualizzazione rivisitato e numerose funzioni supplementari di navigazione, di ufficio mobile e di multimedia.
– La funzione di dettato con riconoscimento di testo formulato liberamente. Grazie al comando vocale, per la prima volta il conducente può comporre dei brevi testi di e-mail oppure di sms anche durante la guida.
– Il Bmw iDrive Touch Controller è completato con una superficie multitouch sensibile al tatto. Il Controller permette adesso di scrivere caratteri con il dito e, in più, di navigare e zoomare le cartine di navigazione o le pagine di internet.
– Assistiamo anche al lancio di un prodotto nuovo: il Bmw Car Hotspot LTE. Con questo accessorio originale il Bmw Group offre come prima casa automobilistica del mondo l’internet mobile a bordo dell’auto (in ogni vettura Bmw, piccolo dettaglio).
– Infine, ulteriore novità di notevole interesse è l’integrazione di applicazioni smartphone sviluppate da terzi grazie al Software Development Kit (SDK) che consente d’integrare 3rd-party-apps nella logica di comando e di visualizzazione della vettura. In questo modo, il guidatore dispone delle sue applicazioni preferite anche in automobile.