Stoccarda – Tutto è iniziato dieci anni fa con il Pre-Safe. È proseguito con il Distronic Plus e, nel giro di pochi anni, ha aperto a Mercedes-Benz nuovi orizzonti nel mondo dei sistemi di sicurezza ed assistenza alla guida.
Il nuovo corso tecnologico che sta per cominciare è stato battezzato da Mercedes-Benz “Intelligent Drive”. Per averne un’anticipazione basterà attendere l’arrivo della nuova Classe S, dotata di una serie di nuovi sistemi che renderanno la guida ancora più confortevole e sicura.
Ogni generazione di Classe S ha stabilito nuovi parametri in materia di tecnologia diventando, nel corso degli anni, un simbolo oltre che un modello di riferimento per l’intero settore. La futura Classe S, il cui debutto è previsto per il prossimo anno, conferma nuovamente il proprio spirito pioneristico.
<<I sistemi di assistenza alla guida intelligenti del futuro analizzeranno situazioni sempre più complesse e, grazie a un sistema di sensori in grado di rilevare gli incidenti, riconosceranno un potenziale pericolo meglio di quanto accada oggi – spiega Thomas Weber, membro del Consiglio direttivo Daimler, Responsabile della Divisione Ricerca del Gruppo e Responsabile Sviluppo Mercedes-Benz Cars -. Metaforicamente parlando, la Classe S della prossima generazione non avrà “occhi” solo davanti, ma sarà in grado di vedere anche intorno a sé, a 360 gradi>>.
Questo possibilità di controllo totale si deve alla connessione di tutti i sistemi, che gli esperti della sicurezza chiamano in gergo “sensor fusion”. Mercedes non ha mai smesso di ampliare le performance dei sistemi di assistenza alla guida con l’obiettivo di proteggere non solo i passeggeri ma tutti gli utenti della strada.
La capacità dei nuovi sistemi d’assistenza alla guida di evitare incidenti o di mitigarne le conseguenze è enorme. Ha precisato Weber: <<Prendiamo per esempio il nuovo sistema di assistenza alla guida Bas Plus con sistema di assistenza agli incroci. Stando ai calcoli emersi dalle nostre ricerche in materia d’infortunistica stradale e dai dati Gidas (German In-Depth Accident Study), questo sistema consente di evitare il 27% di tutti gli incidenti occorsi agli incroci con danni a persone. Questa percentuale equivale in Germania a circa 20.000 incidenti l’anno>>.
Ecco una panoramica dei sistemi di assistenza nuovi e di quelli che sono stati oggetto di un’ampliamento delle funzionalità.

Distronic Plus con sistema di assistenza allo sterzo: aiuta il guidatore a mantenere la traiettoria e lo assiste in maniera automatica durante la guida in coda.
Brake Assist Bas Plus con sistema di assistenza agli incroci: è per la prima volta in grado di riconoscere anche i pedoni e il traffico perpendicolare all’asse stradale e di intensificare, di conseguenza, la frenata del guidatore.
Sistema frenante Pre-Safe: è in grado di riconoscere i pedoni e di evitare la collisione, avviando una frenata autonoma fino a una velocità di 50 km/h. Non appena riconosce un imminente tamponamento, il sistema aziona automaticamente misure di sicurezza per la protezione dei passeggeri e, in caso di tamponamento, “blocca” la vettura già ferma, evitando tamponamenti a catena.
Pre-Safe Pulse: la cintura di sicurezza sposta guidatore e passeggero anteriore in direzione opposta a quella dell’impatto nell’imminenza di un urto, ancora prima che la decelerazione indotta dall’impatto aumenti. Spostamento che riduce sensibilmente il rischio di lesioni e la loro gravità in caso di impatti anteriori.
Sistema antisbandamento attivo: riconosce il traffico proveniente dal senso di marcia contrario e la presenza di veicoli sulla corsia accanto impedendo, mediante un’azione frenante applicata sulle ruote di un solo lato della vettura, l’abbandono accidentale della corsia.
Sistema di assistenza abbaglianti adattivi Plus: permette di viaggiare con gli abbaglianti sempre inseriti, evitando di abbagliare i veicoli compresi nel loro cono di luce.
Sistema di visione notturna Nightview Plus: riconosce persone o animali potenzialmente pericolosi e allerta il guidatore sostituendo automaticamente la visualizzazione del tachimetro sul display della strumentazione con un’immagine nitida della strada, come se fosse pienamente illuminata. In più, la funzione Spotlight, avverte i pedoni intercettati dal sistema con un fascio abbagliante intermittente.
Attention Assist: è in grado di allertare il guidatore ai primi sintomi di disattenzione o di stanchezza, informarlo sul suo stato d’affaticamento e sul tempo trascorso dall’ultima pausa. È possibile impostare il grado di sensibilità. Il range di velocità entro il quale è attivo è stato ora ampliato.

Mercedes-Benz ha sviluppato e armonizzato i nuovi sistemi di sicurezza in numerosi test drive e ne ha collaudato l’efficacia nel simulatore di guida Moving Base. Con uno schermo a 360° gradi, un velocissimo motore elettrico e rotaie lunghe ben 12 metri per riprodurre accelerazioni laterali e frontali, il nuovo simulatore di guida Mercedes è il più performante dell’industria automobilistica.
Come se non bastasse, con le cinture di sicurezza ad attacco attivo dotate di beltbag, Mercedes-Benz aumenta ulteriormente la protezione per i passeggeri posteriori. Già oggi, contrariamente a quanto accade su vetture di tante altre Case, le cinture nella seconda fila di sedili sono dotate di pretensionatori e di limitatori della forza di ritenuta.
Anche per quanto riguarda i sistemi d’illuminazione, la nuova Classe S tiene fede al suo ruolo di antesignana: è la prima vettura di serie a rinunciare completamente all’uso di lampade a incandescenza. <<Il ciclo di vita prolungato e la temperatura di colore simile alla luce diurna dei proiettori sono stati i fattori determinanti che ci hanno spinto ad adottare la tecnologia dei LED – spiega Weber -. Oggi i nostri ingegneri hanno compiuto un ulteriore salto in direzione di una maggiore efficienza energetica: rispetto ai fari tradizionali, il consumo di corrente è stato ridotto di un quarto>>.
Ultima chicca, première mondiale sulla nuova Classe S, è il sistema di attenuazione dell’intensità luminosa delle luci di stop, che di notte o durante la sosta al semaforo tiene particolarmente conto degli utenti della strada che seguono che possono essere infastidi.