Stoccarda – Mercedes implementa le funzioni del Comand Online per un’esperienza a bordo sempre più “completa”. Le ultime informazioni sul traffico, come ad esempio segnalazioni di ingorghi, volume attuale del traffico, impedimenti lungo il percorso o segnalazioni di pericoli, in futuro verranno trasmesse alla vettura in tempo reale mediante il Live Traffic.
A questo scopo, Deutsche Telekom mette a disposizione un’infrastruttura di comunicazione appositamente sviluppata per la Casa della Stella e Mercedes-Benz installa nelle sue vetture un modulo di comunicazione che assicura la connettività costante al cloud. Il chip SIM Machine-to-Machine (M2M) integrato nel modulo di comunicazione garantisce la trasmissione mobile di dati. Le informazioni sul traffico in tempo reale relative alla situazione effettiva in quel momento vengono fornite da TomTom con il suo servizio HD-Traffic, che è risultato il migliore in diversi test comparativi.
Con queste informazioni precise, il sistema di navigazione Comand è in grado di rappresentare sulla mappa la lunghezza e l’inizio di una coda con una precisione di 100 m e di calcolare una guida a destinazione con tempi di percorrenza più brevi. La potenziale perdita di tempo viene automaticamente calcolata ed indicata nell’ora di arrivo del navigatore.
Allo stesso tempo, Mercedes-Benz Live Traffic svolge la funzione di segnalatore di traffico in tempo reale, contribuendo così in modo diretto a migliorare la qualità dei dati. Parallelamente alla ricezione della situazione attuale del traffico, infatti, i dati sul traffico vengono trasmessi dalla vettura, ogni due minuti e in forma anonima, al centro dati sul traffico di TomTom che, dalla combinazione di tutte le fonti, rileva la situazione attuale del traffico e la trasmette.
Questo servizio sarà disponibile a breve sui nuovi modelli Mercedes e sarà possibile utilizzare il servizio Live Traffic per tre anni senza sovraprezzo in Germania, Gran Bretagna, Italia, Francia, Belgio, Spagna, Paesi Bassi, Svizzera, Portogallo, Danimarca, Lussemburgo ed Austria.
In aggiunta alle app già integrate in Comand Online, Mercedes-Benz amplia le funzioni del suo sistema multimediale nelle vetture nuove aggiungendo gratuitamente le seguenti applicazioni: TuneIn Radio, funzione di lettura di notizie, HRS Hotelfinder, informazioni sulla circolazione stradale nazionale ed offerte Mercedes-Benz Service.
 
TuneIn Radio
Permette di ascoltare e memorizzare tutte le emittenti radio del mondo disponibili tramite Internet. Ricerca qualificata di stazioni radio locali, per categoria (musica, intrattenimento, sport, notizie) o per Paese. Facile ascolto delle stazioni TuneIn preferite tramite log-in al proprio account TuneIn personale.
Funzione di lettura di notizie
L’app Notizie è stata integrata con una funzione di lettura. Basta selezionare il simbolo dell’audio e le notizie vengono lette nella lingua impostata.
HRS Hotelfinder
Ricerca e selezione di strutture ricettive in base alle diverse categorie di hotel, alla posizione attuale, alla destinazione di navigazione o ad una località a scelta. Prenotazione telefonica on line tramite HRS. Facile impostazione dell’indirizzo come destinazione di navigazione.
Informazioni sulla circolazione stradale nazionale
Qui l’utente può trovare le regole sulla circolazione stradale in vigore all’estero, ad esempio le velocità massime consentite, l’eventuale obbligo di pedaggio/bollino autostradale, le norme relative all’uso delle luci ed al giubbotto fluorescente.
Offerte Mercedes-Benz Service
Fornisce informazioni ai Clienti, in Germania, in merito alle offerte di Service in corso relative alla rispettiva vettura.
 
Chi possiede già il Comand Online riceverà l’aggiornamento gratuito del sistema multimediale, comprese le app HRS Hotelfinder, informazioni sulla circolazione stradale nazionale ed offerta Service, sotto forma di “Over-the-air Update”, grazie alla tecnologia Mercedes-Benz basata sul cloud computing.
Nel Mercedes-Benz App Shop (http://apps.mercedes-benz.com/apps/it_IT) è disponibile l’app Informazioni di volo, che fornisce informazioni su tutti i voli da e per i principali aeroporti, orari di partenza e di arrivo aggiornati, ritardi, terminal e gate.
In combinazione con il Comand Online è presente a bordo anche il sistema di chiamata d’emergenza che, in caso di grave incidente, fornisce immediatamente ed automaticamente informazioni sull’accaduto alla centrale per le chiamate d’emergenza, tramite il telefono cellulare collegato con il Comand Online o il modulo telefono Mercedes.
Dopo l’apertura degli airbag o l’attivazione dei pretensionatori, il sistema invia un sms alla centrale per le chiamate d’emergenza Mercedes comunicando la posizione GPS esatta della vettura, la direzione di marcia ed ulteriori informazioni come l’ora ed il numero di telaio (VIN).
Parallelamente, i dati relativi alla posizione vengono inviati anche tramite sistema DTMF (Dual-tone multi-frequency). In pochi secondi la centrale per le chiamate d’emergenza stabilisce una comunicazione vocale con gli occupanti della vettura, sempre nella lingua impostata dal guidatore. Il guidatore può anche effettuare manualmente la chiamata d’emergenza, dal momento che la voce “Chiamata di emergenza Mercedes-Benz” è sempre la prima della rubrica telefonica. La chiamata d’emergenza è disponibile ad oggi in 19 Paesi europei.
 
Verso la "fidelizzazione integrata"
Mercedes lavora anche alla realizzazione di servizi individuali e specifici per ogni vettura, come ha mostrato in anteprima al congresso automotiveIT nell’ambito del CeBIT, che possono essere gestiti su una piattaforma clienti centralizzata basata sul web. Questo “Single Point of Contact” digitale sarà il punto d’incontro intelligente di automobile ed internet. L’obiettivo è potenziare ulteriormente il servizio e migliorare l’esperienza dei clienti attraverso offerte personalizzate.
In futuro, ad esempio, si potrebbero preimpostare delle funzioni della vettura tramite comando remoto da smartphone, oppure si potrebbe fissare on-line un appuntamento in officina e contemporaneamente prenotare una vettura sostitutiva. Grazie all’integrazione completa dei dati individuali, poi, si potrebbero preparare offerte personalizzate in base al profilo del cliente.