Quadro strumenti digitale per LaFerrari

Quadro strumenti digitale per LaFerrari

Codogno (Lodi) –  Mta, azienda leader a livello mondiale per i prodotti elettromeccanici ed elettronici venduti ai principali costruttori di veicoli, è stata scelta da Ferrari come fornitore di un innovativo cruscotto digitale riconfigurabile per la nuova serie speciale limitata, LaFerrari, presentata al recente Salone di Ginevra.
Il cruscotto sviluppato per LaFerrari è un ampio Tft 12,3 pollici che ha richiesto l’utilizzo di due potenti microprocessori. Il primo per l’elaborazione delle informazioni provenienti dalla vettura; il secondo dedicato alla gestione delle complesse grafiche richieste.
Il cruscotto è inserito in un’elegante maschera estetica in carbonio e consente al pilota di scegliere tra due diversi layout grafici: uno più fedele ai cruscotti tradizionali, con il contagiri centrale, per un uso stradale; il secondo con una visualizzazione essenziale di tipo “Racing”, da pista. Le due possibili configurazioni sono a disposizione del guidatore in qualsiasi modalità la vettura sia impostata: dal manettino presente sul volante questa supercar offre, infatti, 5 diverse impostazioni dei controlli dinamici: dalla più tranquilla “Wet” a quella totalmente sportiva “Cst Off” passando attraverso “Sport”, “Race” “Ct Off”. Un’etichetta digitale in alto a sinistra del cruscotto indicherà in ogni momento in che modalità la vettura si trova, senza che il pilota distolga la visuale dalla strada.
Nella configurazione “tradizionale” al centro del cruscotto compare sempre il contagiri, mentre cambiano le visualizzazioni laterali, impostabili tramite il “satellite” posizionato sulla portiera di fianco al guidatore, che consentono di potere tenere sott’occhio diversi parametri della vettura quali velocità, temperature dei liquidi, Tpms, sensori parcheggio, dati Trip e molto altro ancora. Innovative le videate che mostrano lo stato del sistema Kers, quelle che rivelano quali sistemi di controllo elettronici sono attivati per ogni impostazione del manettino o quelle relative alle condizioni generali della vettura in termini di prestazioni che è in grado di assicurare. Interessante anche la visualizzazione dei dati provenienti dal Gps, elaborati da un’unità remota dedicata a tutte le funzioni di infotainment, totalmente compatibile con il cruscotto.
In configurazione “Racing”, invece, vengono privilegiate le informazioni veicolo quali marcia e giri motore e anche la grafica appare subito più dinamica, dando all’intero cruscotto un aspetto più “corsaiolo”. Sempre tramite il satellite della portiera è possibile impostare le informazioni visualizzate lateralmente, tra le quali anche un modulo telemetria, simile a quello presente sulle auto da corsa, che funziona con lo stesso principio dell’infotainment della modalità tradizionale. La telemetria è infatti gestita da una centralina esterna che raccoglie i dati e li trasmette attraverso il canale video al cruscotto per la loro visualizzazione, garantendo un’esperienza di guida unica e inimitabile.

NO COMMENTS

Leave a Reply