Torino – Con l’introduzione  della normativa CE/661/2009, il sistema di monitoraggio della pressione dei pneumatici è diventato obbligatorio per tutti gli autoveicoli passeggeri, sulle nuove omologazioni a partire dal primo novembre 2012, e lo sarà, indipendentemente dalla data della loro omologazione, a partire dal primo novembre 2014. Tutto ciò porterà ad una evoluzione delle attività legate ai pneumatici e sarà necessario a seconda dei modelli intervenire sul sistema Tpms (Tire Pressure Monitoring System) quando si sostituiscono gli pneumatici estivo/invernale, durante la rotazione pneumatici tra gli assali, alla sostituzione dei sensori per esaurimento della batteria interna, alla rottura del sensore stesso.
Oltre ai sensori OE (venduti dalle case auto) si posso trovare sul mercato molte proposte di ricambi con sensori universali, che offrono all’autoriparatore o ai gommista la possibilità di gestire una gamma razionalizzata di codici per i diversi tipi di marchi.
Tpms Connect Evo di Magneti Marelli, oltre ad effettuare il risveglio e la lettura dei parametri valvola (ID, temperatura, pressione, etc.) sui sensori OE, permette la codifica delle più importanti  tipologie di sensori universali in modo semplice e sicuro.
L’operatore è inoltre supportato nelle attività di manutenzione del sistema con informazioni quali: coppia di serraggio sensore, codice OE valvola, configurabilità del sistema, e molto altro ancora.
Con il Kit Obd (on board diagnostic), Tpms Connect Evo diventa uno strumento di diagnosi  non solo dei sensori, ma anche della Ecu di gestione del Tpms a bordo veicolo permettendo la lettura e cancellazione errori, la codifica e la lettura parametri della centralina. Con questo accessorio anche l’operatore meno esperto, senza altre attrezzature di diagnosi, può operare in modo completo sul veicolo.