San Donato Milanse – Il Sistema “I-Ciuffo” è uno dei tre concept nati all’interno del Progetto “Strade più sicure” di Bmw, ma è il primo ad essere realizzato sottoforma di prototipo.
L’i-Ciuffo è un sistema composto da cilindri in polimero che installati in serie, secondo uno schema preciso, possono ridurre la probabilità che un motociclista, scivolando a causa di una caduta, riporti danni derivanti dall’impatto contro degli elementi fissi, come ad esempio i dissuasori alla sosta. Tali elementi sono studiati per collassare una volta raggiunto il limite di forza che il corpo umano può sopportate senza riportare danni.
Inoltre il sistema I-Ciuffo contribuisce anche ad aumentare il livello di sicurezza attiva, infatti, grazie ad un sistema di illuminazione interno, rende più visibile il contorno del tratto di strada su cui è posizionato, consentendo al motociclista di vedere l’approssimarsi della curva ed il raggio di curvatura della stessa.
Il progetto “Strade più sicure” – nato nel 2007 in collaborazione con la Facoltà del Design del Politecnico di Milano e la Fondazione 3M – ha l’obiettivo di identificare soluzioni innovative per migliorare – in termini di sicurezza – la circolazione dei veicoli a due ruote all’interno delle città.
Questa iniziativa nasce dall’esigenza di dare un contributo alla sicurezza dei motociclisti, oltre quello in cui Bmw è già impegnata a fare nel settore auto come in quello delle due ruote, in termini di prodotto.
Il progetto “Strade più sicure” è stato sviluppato da Bmw Motorrad Italia in collaborazione con la facoltà di Design del Politecnico di Milano ed il Centro Studi Sicurezza Stradale di 3M con il Patrocinio dell’Associazione nazionale dei costruttori di moto ed accessori. (ore 17:15)