Il modo migliore per avere a bordo della propria vettura un archivio musicale con oltre 20.000 brani compressi in un piccolissimo spazio? Ovviamente partire armati di lettore MP3 multimediale. I nuovi modelli hanno batterie che durano più a lungo, dimensioni e peso ridotti e altre funzionalità avanzate. Negli ultimi anni i modelli sono aumentati, mentre i prezzi di quelli base sono andati riducendosi. Si distinguono due principali categorie di lettori MP3 e multimediali, che offrono caratteristiche diverse in relazione alle esigenze dell’utente. I lettori con memoria integrata sono in genere più leggeri e resistenti, mentre quelli con disco fisso offrono maggiore capacità di memorizzazione. Per i più tradizionalisti esistono anche i meno costosi lettori cd portatili compatibili con il formato MP3. I modelli più semplici hanno la memoria integrata e spesso sono anche penne USB. Questi lettori sono generalmente i più economici, generalmente di piccole dimensioni, particolarmente adatti ad essere portati in giro e comodi per essere utilizzati.
La memoria permette di salvare tra 50 e 1.000 canzoni della qualità audio del Cd. La capacità varia da meno di 256 MB, 512 MB fino a 4GB (solo negli ultimi modelli). Se si desidera avere sempre con se tutto il repertorio musicale preferito, allora sarà bene munirsi di un lettore MP3 con hard disk. Questi modelli arrivano a contenere da 500 a 15.000 canzoni a seconda dalla loro capacità di memorizzazione (lettori MP3 da 1GB a 4GB, lettori MP3 da 5GB a 19 GB, lettori MP3 da 20GB a 39 GB, lettori MP3 da almeno 40GB). La dimensione è tascabile e sono equipaggiati delle stesse funzioni dei modelli base. Il loro vero punto di forza è la possibilità di creare una mole molto elevata di playlists. Per questo si possono definire anche come dei mini Jukebox portatili, nei quali è possibile memorizzare un numero molto elevato di album.
Gli schermi sono in genere di dimensioni ridotte e servono per visualizzare il brano, l’artista, l’album che si sta ascoltando. La navigazione avviene attraverso alcuni bottoni posti sotto lo schermo ed è generalmente molto intuitiva. I modelli più costosi dispongono di schermo a colori e permettono di visualizzare le fotografie. Alcuni modelli evoluti permettono inoltre di caricare direttamente la memory card della fotocamera digitale nel lettore hard disk per vedere le foto, senza dover passare attraverso il computer.
Sono questi i modelli che si possono utilizzare in auto compatibilmente con il proprio autoradio, ppure si possono comprare dei kit di casse acustiche per trasformare il mini jukebox in un hi-fi.
Esistono inoltre i cosiddetti lettori multimediali dotati di hard disk molto potenti e di dimensioni e peso decisamente maggiori rispetto ai modelli presentati in precedenza. La dimensione e il peso sono giustificati dalla necessità di supportare uno schermo a colori relativamente grande, utilizzato per guardare foto e video. Questi modelli notevolmente più cari dei precedenti hanno il loro punto di forza nel sapere offrire un’esperienza multimediale avanzata. Con un solo apparecchio si possono guardare video, foto, film ed ascoltare musica. I modelli più avanzati, grazie al sistema operativo integrato, hanno infine funzioni simili ai palmari o ai PC portatili. Certo questi prodotti non possono sicuramente essere considerati dei semplici lettori MP3.
La dimensione della memoria esprime la quantità di dati che l’apparecchio è in grado di contenere. Maggiore è il valore, più numerosa potrà essere la tua collezione di musica contenuta. Il MB è l’unità di misura utilizzata per dichiarare la dimensione della memoria di multimedia card o secure digital, mentre per i modelli hard disk si utilizza il GB (1 GB corrisponde a 1024 MB). Il peso di un file mp3 dipende dalla qualità audio al quale è stato registrato, qualità che viene espressa dal valore del bit rate (kbps). Maggiore è il bit rate migliore è la qualità, alla quale corrisponde anche inevitabilmente un magg