Tecnologia dei sensori e IoT Suite. Le soluzioni Bosch per un mondo connesso

La base tecnologica di molte applicazioni sviluppate da Bosch per quello che viene definito “Internet delle cose” e che già oggi offre diverse soluzioni concrete per il mondo connesso di domani. Scopriamone alcune.

CHARGE&PAY FOR MERCEDES-BENZ bosch

Il futuro sarà connesso. Secondo una previsione Bosch, entro il 2022 circa 14 miliardi di oggetti saranno collegati a Internet ed è in questa direzione che si stanno muovendo le aziende. Il sistema sviluppato da Bosch si chiama IoT Suite ed è la base tecnologica di molte applicazioni per quello che viene definito “Internet delle cose” e già oggi offre diverse soluzioni concrete per il mondo connesso di domani.

CHARGE&PAY FOR MERCEDES-BENZ
È un’app che consente di ricaricare i veicoli elettrici più facilmente. Chi viaggia con un’auto elettrica e vuole ricaricarla, infatti, deve avere infrastrutture e servizi adatti – motivo per cui chissà quando le auto elettriche si diffonderanno, veramente, in Italia. In Germania esistono già circa 3.000 punti di ricarica accessibili e abilitati per il web, 230 operatori e differenti sistemi di pagamento.

Per offrire un processo di ricarica e pagamento più semplice e comodo, Daimler ha pensato all’app “Charge&Pay for Mercedes-Benz”, sviluppata da Bosch, che mostra tutti i punti di ricarica liberi nelle vicinanze e il costo applicato da ogni stazione, permettendo di pagare automaticamente tramite PayPal, senza obblighi contrattuali di qualsiasi tipo o costi fissi da pagare per il suo utilizzo.

SISTEMA DI DIAGNOSI “FLEX INSPECT” bosch

SISTEMA DI DIAGNOSI “FLEX INSPECT”
La connettività è importante anche e soprattutto quando l’auto è sottoposta a interventi di manutenzione. Bosch ha creato una soluzione per le officine che facilita la ricerca dei guasti, semplificando, così, gli interventi di riparazione.

Il sistema di diagnosi Flex Inspect, infatti, legge in modalità wireless il registro guasti del veicolo e controlla, per esempio, il livello di carica della batteria, la pressione degli pneumatici e la geometria del telaio, visualizzando tutte le informazioni utili su un tablet. La “diagnosi live” con la realtà aumentata è parte di questa soluzione: il tecnico dell’officina non deve far altro che puntare la fotocamera del suo tablet verso il veicolo e sull’immagine dell’auto, nelle posizioni corrispondenti, sono visualizzate le informazioni necessarie a procedere con l’intervento.

PARCHEGGIARE IN MODO RAPIDO E FACILE
Cercare ogni giorno un parcheggio, lo sappiamo tutti, è frustrante. E sarà sempre peggio, se consideriamo che il numero di auto circolanti sulle strade di tutto il mondo non faccia altro che aumentare anno dopo anno.

Parking_assistant_01_mid bosch

Bosch ha sviluppato alcune soluzioni che vengono in soccorso degli automobilisti e che possono contribuire a una mobilità veramente sostenibile creando in tempo reale le mappe degli spazi di parcheggio liberi. Tutto questo è possibile grazie a sensori wireless installati sul manto stradale e nelle auto, che riconoscono se uno spazio è occupato o meno e trasmettono l’informazione via Internet all’auto che passa accanto.

Le informazioni vengono visualizzate su una mappa e trasmesse agli smartphone degli utenti o direttamente ai dispositivi multimediali integrati nelle auto, contribuendo di fatto a ridurre gli estenuanti tempi di ricerca di un parcheggio.