Alla vigilia dei primi collaudi ufficiali che si svolgeranno in Malesia dall’1 al 3 febbraio. Miglior tempo dell’australiano due volte campione del mondo 2’02”1, il quale ha fornito preziose indicazioni sull’elettronica e sulle gomme Michelin.

STONER

Nel ruolo di collaudatore partime Casey Stoner è sceso in pista a Sepang con la Ducati Desmosedici nel giorno che precede i primi test ufficiali invernali che si svolgeranno da lunedì 1 a mercoledì 3 febbraio sulla pista malese per proseguire dal 17 al 19 febbraio in Australia a Phillip Island e concludersi dal 2 al 4 marzo in Qatar sul circuito di Losail dove la MotoGP aprirà la stazione il 20 marzo.

Campione del mondo con la Rossa di Borgo Panigale nel 2007 e con la Honda nel 2011, Stoner ha portato a termine 54 giri con la Desmosedici modello 2015 con il miglior tempo di 2‘02“1 fornendo indicazioni preziose all’ingegner Dall’Igna sulla moto che sarà affidata a Dovizioso e Iannone, sull’elettronica unica e sulle gomme Michelin.

Di ritorno alle corse non se ne è parlato ma c‘è la speranza dei tanti tifosi della Ducati di rivedere il pillota australiano in gara almeno come wild-card già quest’anno.

“E’ stata davvero una bella esperienza. Non sapevo cosa aspettarmi, ma tutta la squadra è stata fantastica, mi ha accolto nel migliore dei modi e abbiamo lavorato insieme con armonia. Ho ancora bisogno di un po’ di tempo per tornare a un livello competitivo e ritrovare il feeling giusto, perché non guido una MotoGP da un anno e una moto da corsa da sei mesi. Però è stata una prima giornata positiva, abbiamo subito trovato un buon feeling con la moto e con le gomme, più velocemente di quanto mi sarei aspettato. La Desmosedici GP ha un gran potenziale, e io spero di riuscire a dare il feedback giusto a Gigi e agli ingegneri per ottenere ottimi risultati quest’anno. Sono contento e sorpreso del mio tempo sul giro e spero di migliorare ancora. E’ stato fantastico lavorare di nuovo con Gabriele Conti e assieme a Marco Palmerini e Gigi Dall’Igna. Si sono tutti dimostrati dei veri professionisti e oggi è andato tutto bene!”, Casey Stoner.

1 COMMENT

Leave a Reply