Grenoble  – Le città pulite di domani vedranno l’interconnessione tra la mobilità elettrica e i sistemi di trasporto pubblico. Tale visione è condivisa da cinque partner (la Città e l’Area metropolitana di Grenoble, in Francia, Edf e la sua sussidiaria Sodetrel, Toyota Motor Corporation e Cité Lib) che lanciano oggi un nuovo servizio chiamato “Cité Lib by Ha:mo”.
Il servizio è caratterizzato da diverse innovazioni. Non si tratta soltanto di un nuovo servizio di carsharing: offrendo una nuova tipologia di mobilità basata su veicoli elettrici ultracompatti, esso punta infatti a conciliare i trasporti pubblici di Grenoble con una nuova soluzione per la mobilità individuale, che include gli spostamenti tra le diverse fermate di tram, autobus e treni, pianificabili per coprire l’intero tragitto urbano.
Le vetture e le stazioni di ricarica sono collegati all’infrastruttura informatica del trasporto pubblico di Grenoble, offrendo la possibilità di pianificare il tragitto e prenotare i veicoli disponibili sia online che attraverso un’App dedicata al servizio. Gli utenti potranno prendere uno dei 70 veicoli disponibili e lasciarlo nella stazione di raccolta più vicina alla destinazione senza doverlo restituire alla stazione di origine. Tutto quello che va fatto è connettere il veicolo alla stazione di ricarica.
Il servizio include 35 unità del Toyota “i-Road”, un veicolo con tre ruote innovativo e divertente da guidare equipaggiato con la tecnologia Active Lean. L’i-Road è agile come uno scooter e comodo e sicuro come un’automobile. Il progetto vedrà inoltre l’impiego di 35 unità Coms, una vettura quattro ruote prodotta dalla Toyota Auto Body.
Il servizio elimina la necessità di trovare parcheggio, con vetture le cui dimensioni consentiranno la creazione rapida e semplice di una nuova infrastruttura di ricarica. Grazie a questo nuovo servizio, l’area metropolitana di Grenoble prosegue nella sua tradizione di città innovativa, diventando il banco di prova per la mobilità urbana del futuro.
Grenoble-Alpes Metropole, l’azienda che gestisce il network dei trasporti pubblici all’interno dell’area, crede nell’importanza di promuovere un ventaglio di soluzioni diverse per consentire ai cittadini di spostarsi in città (per andare in ufficio, a scuola ecc.). Questo contribuirebbe sostanzialmente alla riduzione delle emissioni di CO2 e al miglioramento della qualità dell’aria.
Dalla sua fondazione a oggi Edf ha intrapreso un percorso di ricerca e innovazione che la rende un partner ideale per il progetto di Grenoble, consentendole di offrire tutte le sue competenze nel campo delle infrastrutture di ricarica e tutto il know-how in termini di gestione dell’energia.
Toyota, oltre al contributo di 70 veicoli elettrici, sarà anche responsabile del sistema di gestione del servizio di Car Sharing denominato Ha:mo (abbreviazione per Harmonious Mobility), già collaudato a Toyota City, in Giappone. Toyota considera le vetture elettriche come parte della soluzione globale per il trasporto a basse emissioni carboniche, in particolare per coprire i tragitti più brevi. I veicoli ibridi, plugin e quelli equipaggiati con celle a combustibile diventeranno invece la soluzione ideale per i viaggi più lunghi.
Chi potrà usufruire del servizio Cité Lib by Ha:mo? Qualsiasi persona che abbia compiuto i 18 anni di età in possesso di una patente di guida valida. Gli utenti dovranno iscriversi online al sito di Cité Lib (www.citelib.com) oppure fissando un appuntamento nei tre uffici di Cité Lib di Grenoble
Dove saranno collocate le stazioni di ricarica? Un totale di 27 stazioni di ricarica saranno distribuite tra Grenoble, Fontaine, Gières, St Martin D’Hères, Seyssinet-Pariset e La Tronche, in prossimità delle fermate di tram, autobus e treni. Le stazioni avranno a disposizione un minimo di quattro punti per la ricarica delle unità i-Road e Coms. Alcune stazioni disporranno inoltre di uno o due spazi per la ricarica di veicoli elettrici e PHV.
Come si prenota un veicolo? Una volta iscritti a Cité Lib, sarà possibile scaricare una App sul proprio Smartphone o tablet (Cité Lib by Ha:mo sugli app store) oppure sul PC dal sito www.citelib.com. Attraverso questa App gli utenti potranno individuare i veicoli disponibili in
città con un livello di carica sufficiente per coprire il percorso desiderato. Una volta restituito il veicolo in una qualsiasi delle stazioni di raccolta e collegato al punto di ricarica, la batteria inizierà il processo di ricarica interrompendo il conteggio dei minuti per il noleggio.
Quanto costa il servizio? Il costo del servizio privilegia gli spostamenti più brevi, con un significativo risparmio per gli abbonati annuali al trasporto pubblico di Grenoble (MetroVelo,
Tag, Itinisere e anche treni con le linee Ter)
Quanto costa il servizio di ricarica per vetture elettriche e PHV? Una volta pagato il costo amministrativo e di badging pari a 25 euro, i proprietari dei veicoli plug-in potranno utilizzare il servizio di ricarica senza costi aggiuntivi fino al 31 dicembre 2014. Da gennaio 2015 verrà offerto un piano che prevede prezzi tra i 2 e 5 euro per un’ora di ricarica, a seconda della velocità di ricarica (normale o veloce). I tempi di ricarica saranno limitati, in particolare nelle ore diurne, per scoraggiare le code e consentire la massima semplicità di accesso ai parcheggi.
Cité lib by Ha:mo aprirà al pubblico l’1 ottobre 2014 per un periodo di tre anni. I partner aderenti al progetto utilizzeranno questo periodo per raccogliere dati sugli aspetti tecnici e sui comportamenti degli utenti, contribuendo così al futuro della mobilità attraverso un’iniziativa concreta e funzionale.