Il 2018 di Toyota inizia con un’importante novità: da oggi scompaiono i motori diesel per la gamma “passenger car”. Oltre ad Aygo, C-HR e Prius, dal primo gennaio anche Yaris, Auris e RAV4 non sono più disponibili con motorizzazioni diesel. L’obiettivo è quello di ridurre notevolmente l’impatto di polveri sottili e NOx. Tutti i modelli citati, ad eccezione al momento di Aygo, saranno inoltre disponibili in versione ibrida.

Questa importante decisione conferma la volontà di Toyota di portare avanti il processo di elettrificazione della propria gamma, alla base dell’obiettivo recentemente annunciato di arrivare a vendere entro il 2030 oltre 5,5 milioni di vetture elettrificate l’anno, incluso 1 milione di veicoli a zero emissioni (Bev, Fcev).

Il 2017 appena terminato ha confermato risultati da record per l’ibrido Toyota (+71% rispetto al 2016) e in totale sono 180.000 gli italiani che hanno scelto l’ibrido Toyota e Lexus (oltre il 60% del totale delle vendite del Gruppo).

Accanto alle motorizzazioni ibride, dunque, resteranno disponibili le sole unità benzina (1.0, 1.2 e 1.5) sui segmenti delle piccole e delle compatte. Restano esclusi da questa strategia solo i fuoristrada e i commerciali, ovvero: Hilux, Land Cruiser, Proace e Proace Verso.