Nei prossimi 10 anni l’auto si evolverà più di quanto abbia fatto negli ultimi trenta e il suo cambiamento principale sarà la guida autonoma. Le Case automobilistiche hanno definito 5 livelli di automazione dei veicoli (qui un articolo che li spiega nel dettaglio) e parlando di guida autonoma è necessario affrontare anche il discorso legale/assicurativo. Come comportarsi?

In Giappone, Toyota e il gruppo assicurativo Aioi Nissay Dowa Insurance hanno sviluppato la prima assicurazione basata sui comportamenti di guida registrati dalla telematica di bordo. Il piano è disponibile per i possessori di alcune vetture Toyota già dotate di connessione dati e in grado di trasmetterli per via telematica. Il calcolo del premio assicurativo avviene con cadenza mensile, in base al livello di comportamento alla guida.

Normalmente, i premi assicurativi in Giappone comprendono una componente fissa e una variabile basata sull’utilizzo della vettura: con il nuovo piano sarà possibile scontare la componente variabile, riducendo sensibilmente i costi assicurativi. La commercializzazione della nuova assicurazione è prevista per il 15 gennaio 2018, mentre i primi calcoli del premio si avranno a partire dal prossimo aprile.