Milano,Il Portogallo è una nazione che attira numerosi turisti ogni anno, collocandosi al 19.mo posto fra le destinazioni turistiche internazionali, e ogni anno di più la regione dell’Algarve, la più a sud del Paese, si conferma una tra le mete preferite. L’estremo sud del Portogallo infatti, assorba circa un terzo degli arrivi turistici con 3,2 milioni di persone sugli 11,6 che interessano tutto il Paese. Paesaggi da cartolina, il sole e le spiagge, il golf e gli sport nautici, il turismo attivo e il benessere, le marine e le riserve naturali, gli alberghi a misura di famiglia e il turismo “de habitacao”, il mercato immobiliare e le seconde case, le feste della tradizione popolare e gli appuntamenti internazionali sono i principali motivi d’attrazione. Certamente si tratta di elementi riscontrabili anche in altri Paesi, ma ciò che gioca a favore dell’Algarve è l’ottima qualità delle strutture che comporta un buon rapporto qualità-prezzo.
Proprio quest’aspetto è quello che interessa maggiormente noi italiani, al sesto posto nella classifica degli arrivi in Portogallo, i quali nella scelta di una meta turistica prediligiamo quella che ci dia tanto senza chiederci troppo e che al tempo stesso offra bene anche sotto il profilo dell’accoglienza, della sicurezza e della ricchezza del patrimonio naturalistico, artistico, culturale e ambientale. L’Italia ha un margine di crescita per il 2006, secondo i dati elaborati dal Ciset (Centro internazionali studi sull’economia turistica), pari al 2,8%, che la porterebbe a 318.000 arrivi. Il Portogallo e soprattutto l’Algarve quindi, guardano con crescente interesse al nostro Paese, anche per l’imminente apertura, il prossimo 21 aprile, della prima tratta low cost dall’Italia (Milano Malpensa – Lisbona ad opera della Easyjet). Sempre al low cost è interessato anche lo scalo di Faro, principale porta di accesso verso l’Algarve, che nel 2005 ha registrato un aumento del traffico complessivo dell’1,5%.
La continua crescita turistica dell’Algarve trova risposta nei principali prodotti che offre: il golf e le marine su tutti. Nel corso degli anni l’Algarve ha saputo costruirsi una solida reputazione dei golfisti e oggi ospita ben 31 campi (pari al 70% di quelli del Paese) ottimamente attrezzati, con percorsi, disegnati da architetti di fama internazionale, che si integrano con il paesaggio circostante. Non a caso è stata eletta “Miglior destinazione mondiale del golf 2006” dall’Associazione internazionale di tour operator del golf. Le marine, come anche i parchi tematici a naturali, si trovano in ambienti di rara bellezza paesaggistica. Sono proprio le marine a vantare la miglior qualità dell’offerta di questa regione: hotel a 5 stelle, porti per il turismo nautico e altre strutture sportive. L’offerta comprende anche i divertimenti serali, con discoteche, spettacoli e casinò, per rispondere all’esigenze, sempre più forte nel mercato europeo, di poter contare su mete di breve-medio raggio in grado di soddisfare la tendenza agli “short break”.
La vacanza è sempre fatta all’insegna del relax, ma la caratteristica dell’Algarve è quella di saper rilassare ricaricando. Nessuno meglio di un portoghese può illustrare questa peculiarità ed è a tal proposito che, in occasione della presentazione tenutasi a Milano, è intervenuto il giocatore del Milan Manuel Rui Costa, indubbiamente uno dei personaggi portoghesi più famosi al mondo. Rui Costa ha sottolineato come la località dell’Algarve riesca al tempo stesso a riposare e rivitalizzare, e per questo motivo è li che trascorre da anni le sue vacanze estive prima che cominci il ritiro del Milan. Ha aggiunto poi, che ciò di cui ha realmente bisogno questa regione è la maggior visibilità, in quanto ai più ancora sconosciuta. All’incontro sarebbe dovuto intervenire anche l’altro grande calciatore portavoce del calcio portoghese, Luis Figo, ma per motivi personali non è potuto esserci. Peccato, sarebbe stata una simpatica anticipazione del derby che si giocher

SHARE
Dario Cortimiglia
Giornalista professionista dal 2005, ottiene la laurea magistrale in Televisione, Cinema e Produzione Multimediale allo IULM e nel 2009 vince un concorso SKY per cortometraggi. Conclusione? Scrive di auto, ma è ancora convinto diventerà un grande regista. Founder & admin di @igers_messina e @exploringsicily.it.