Roma – Una indagine realizzata dalla Federalberghi e dalla Confturismo-Confcommercio, con il supporto tecnico dell’Istituto Dinamiche, ha rivelato che tra i vacanzieri italiani che hanno scelto di trascorrere le ferie nel Belpaese, spostandosi nelle regioni limitrofe a quelle di appartenenza, i più “infedeli” questa estate sono i piemontesi. La ricerca è stata effettuata intervistando con il sistema C.a.t.i (interviste telefoniche) 1.237 italiani maggiorenni rappresentativi di oltre 47 milioni di connazionali.
Nella classifica dell”infedeltà regionale, i lombardi conquistano il secondo posto dopo i piemontesi: sono rimasti per le vacanze in Lombardia solo per il 6,7% dei casi mentre il restante 93,3% ha scelto il resto d’Italia, prediligendo la Sardegna, rispetto all’Emilia-Romagna preferita nel 2007.
I più fedeli in assoluto rispetto alle loro località turistiche, sono i toscani dei quali solo il 29,6% si sposterà in altre località, principalmente in Sardegna.
Anche i siciliani dimostrano una spiccata tendenza a godersi le bellezze della propria regione: sono rimasti nell’isola nel 55,2% dei casi, mentre il 44,8% è partito prediligendo quale meta ideale un’altra isola, la Sardegna, che ha strappato il posto alla Calabria, preferita nel 2007. (ore 16:00)