Roma – Con l’estate ormai alle porte si torna a parlare di ombrelloni e posti in spiaggia. Riccardo Borgo, presidente del Sib (Sindacato italiano balneari), ha affermato che le tariffe per il “posto al sole” si manterranno sostanzialmente sui livelli del 2009 nei circa 10.000 stabilimenti balneari aderenti al Sib e oscilleranno quindi, a seconda si tratti di bassa o alta stagione, tra i 3 e i 6 euro per una sedia a sdraio, tra i 4 e i 12 euro per un lettino, tra i 3 e gli 8 euro per un ombrellone. Per uno spogliatoio si dovranno preventivare tra i 2 e i 6 euro, mentre per una cabina i prezzi saranno compresi tra i 4,50 e i 35 euro, qualora sia fornita di bagno e doccia calda per 10 persone. Attenzione a non generalizzare troppo, però perché come ha ricordato lo stesso Borgo: << Le tariffe – ha spiegato Borgo – variano molto a seconda delle zone e dei servizi offerti dal concessionario. Ci sono infatti zone come la Versilia tendenzialmente più care, e stabilimenti che sono più costosi perché includono molti servizi accessori come piscina, ristoranti, aree gioco per bambini, assumendo quasi la fisionomia di un villaggio turistico vero e proprio>>. Più il luogo è esclusivo e più lievitano i prezzi ed ecco che, per un lettino e un ombrellone giornaliero a Porto Ercole, una zona ad alta densità turistica, i costi possono toccare ad agosto anche i 30 euro.
Al costo “normale” di 16 euro al giorno, quindi, una coppia potrà così riposarsi all’ombra di un ombrellone e servirsi di due sedie a sdraio e magari di uno spogliatoio per cambiarsi in una spiaggia poco blasonata. (ore 15:59)