Roma – Dopo le progressive e consistenti perdite registrate negli ultimi anni, il mercato dei veicoli commerciali (autocarri con peso totale a terra fino a 3,5t) nel 2014 continua a confermare l’ottimo trend di recupero, con progressive crescite a doppia cifra. Secondo le stime elaborate e diffuse dal Centro Studi Unrae, l’Associazione delle Case automobilistiche estere, infatti, anche in ottobre le immatricolazioni di veicoli da lavoro hanno segnato un buon incremento, pari al 22,6% con 11.545 unità, rispetto alle 9.414 dello stesso periodo 2013 che, comunque, lo ricordiamo, registrò il suo peggior risultato per lo stesso mese dal 1990, anno dal quale sono disponibili i dati. Il periodo gennaio-ottobre si chiude con una crescita del 20,5% a 97.725, 16.600 veicoli in più di quanto fu immatricolato un anno fa (81.099 unità).
<<Un forte impulso al recupero delle vendite 2014ricorda Massimo Nordio, presidente dell’Unraeè stato dato dalle vendite a noleggio, che hanno superato in volume le immatricolazioni a privati (ditte individuali, liberi professionisti, ecc.) ponendosi quindi come secondo canale di vendita dei veicoli commerciali dopo le società. Ciò anche grazie alla scelta di sostituzione della flotta da parte di alcune importati aziende di servizio pubblico>>.