Urban Perspectives, l’installazione Mini e Jaime Hayon al Salone del Mobile di Milano

Un’installazione ricca di significati che permette di toccare con mano, tramite la rappresentazione di un mondo immaginario, le visioni personali del famoso designer e artista spagnolo rispetto alla mobilità urbana di domani.

Mini - Jaime Hayon

Un progetto ideato appositamente per il Salone del Mobile di Milano è quanto realizzato da Mini in collaborazione con il designer e artista spagnolo Jaime Hayon, una collaborazione che ha portato alla realizzazione di un’installazione ricca di significati che permette di toccare con mano, tramite la rappresentazione di un mondo di vita immaginario, le visioni personali di Hayon riguardo la mobilità urbana di domani.

In questo viaggio immaginario nel futuro della mobilità, al centro troviamo il Mini Citysurfer Concept, un versatile Kick scooter elettrico che rende il movimento in città più libero e disinvolto, più fantasioso secondo l’artista spagnolo.

Partendo quindi dalle doti di mobilità del veicolo, il designer ha interpretato il Mini Citysurfer Concept e sviluppato in forma lungimirante la sua dimensione grafica. Con le due varianti da lui studiate, Hayon vuole renderci partecipi di un viaggio che potremmo definire onirico attraverso una metropoli moderna.

DUE NUOVI LOOK PER UN CONCEPT INNOVATIVO
L’artista spagnolo ha messo per ben due volte la sua firma sul Mini Citysurfer Concept: una delle due versioni assume un carattere ludico e ricorda con le sue superfici la classica porcellana “bianco-blu”. Anche il secondo scooter è realizzato con il design di Hayon, questa versione, però, è un’interpretazione elegante del concept, equipaggiata con materiali pregiati. Qui troviamo una combinazione di rame e tenui sfumature di verde, mentre le manopole in pelle, il metallo anodizzato e i dettagli in rame lucido conferiscono un look moderno ma carico di elementi classici. Entrambe le concezioni rispecchiano inevitabilmente lo stile di Jaime Hayon.

“Mobilità, per me, significa cambiamento e scoperta. Con la mia personale interpretazione volevo esplorare questo mondo itinerante”, Jaime Hayon.

In questo percorso il classico semaforo lascia il posto a vivide luci ramate, al posto dei cartelli troviamo semplici punti, linee e superfici speculari a guidarci nel traffico e che trasformano la città in un campo giochi estetico.

“Hayon ha compreso immediatamente la nostra identità e ci ha rapito nel cosmo del suo design ispiratore. L’installazione evidenzia la sua creatività davvero inesauribile e ci porta con sé in un viaggio pieno di fantasia”, Anders Warming, responsabile del design Mini.

MOBILITA’ DISINVOLTA, IL MINI CITYSURFER CONCEPT
Presentato al Los Angeles Auto Show 2014, rappresenta la mobilità versatile negli agglomerati urbani. Lo studio di un veicolo monopattino leggero e compatto, nello stile di un kick scooter, mostra inoltre le possibilità per giungere direttamente una destinazione senza essere intralciati dalle code e dalla scarsezza di parcheggi. Grazie al suo modesto peso di circa 18 chili e alla sua costruzione pieghevole, lo scooter si può riporre senza difficoltà, ad esempio, in un bagagliaio.