Olivier Mornet, a.d. PSA Italia.

Chiusura d’anno positiva per il Gruppo PSA con vendite mondiali in aumento dell’1,2%. In Europa, le vendite sono in crescita del 5,9%. Peugeot aumenta del 9,4%, a 1.056.000 unità, grazie soprattutto all’eccellente performance di 308 (+31%) sostenuta dai solidi risultati di 2008 (+11%, in crescita per il terzo anno consecutivo) e 208 (+10%). Gli aumenti europei più significativi sono nei Paesi Bassi (+25%), in Spagna (+24%) e in Francia (+7%).

“La forte crescita del marchio nel 2015 dimostra che Peugeot è ancora in corsa, spinta da prodotti efficienti, dinamici e innovativi”, Maxime Picat, direttore generale Peugeot.

In Italia, Peugeot ha registrato una crescita del 17%: i 94.594 veicoli venduti valgono una quota di mercato del 5,56% e la quinta posizione nel ranking automotive. Particolarmente brillanti le performance di Nuova 208 che è cresciuta del 18%, di 308 berlina che ha progredito del 24%, mentre la 308 SW è la Station più venduta del mercato.

Citroen registra la migliore crescita dal 2012, con 731.000 unità e +5% sull’anno. È avanzata bene in grandi mercati come Gran Bretagna, Spagna, Italia e Germania, sostenuta sia dal successo di C4 Cactus (82.000 vendite), Nuova C1 (60.000 vendite), C4 Picasso (113.000 vendite) sia dai veicoli commerciali, in particolare Nuovo Berlingo. In Italia, le 63.287 immatricolazioni tra vetture e veicoli commerciali fanno registrare una crescita del 12,4%, pari a una quota di mercato del 3,7%.

“Nel 2015, nonostante un contesto sempre difficile in America Latina e in Eurasia, Citroen ha mantenuto un livello di vendite mondiali consolidate a 1,2 milioni di unità. Oltre ai nostri volumi europei al miglior livello dal 2012 abbiamo migliorato in Medio Oriente-Africa e India-Pacifico”, Linda Jackson, direttore generale Citroen.

Con un quarto trimestre 2015 che vede una progressione dei volumi del 20,7% rispetto allo stesso periodo del 2014, DS registra 76.500 vendite sull’anno. Una dinamica sostenuta in particolare dalle novità lanciate (Nuova DS 5 e Nuova DS 4 e DS 4 Crossback) e dalle edizioni limitate proposte su DS 3. In Italia, DS registra 4.634 vendite nel 2015, con un incremento del 3%.

“Il 2015 ha permesso di gettare le basi della nostra strategia a lungo termine con il lancio mondiale della nostra nuova identità e l’inizio del rinnovamento della gamma”, Yves Bonnefont, direttore generale DS.

In Cina e nel sud-est asiatico, le vendite di PSA Peugeot Citroën sono quasi stabili (-0,9) con 736.000 unità. La regione Medio Oriente & Africa costituisce il 3° pilastro del Gruppo, con 180.200 unità, pari a una crescita del 6,4%. PSA conferma le posizioni forti che occupa su diversi mercati (1° in Tunisia, 2° in Algeria e in Marocco). In America Latina e in Eurasia le vendite del Gruppo sono sempre penalizzate da una situazione economica fortemente svantaggiosa. In queste regioni, il Gruppo resta concentrato sulla redditività delle sue attività e sull’integrazione locale della produzione.