La quarta edizione di Verona Legend Cars si è conclusa confermando il successo della sua formula: qualità, passione, heritage e sport. Le 1.350 auto in vendita hanno attirato appassionati e curiosi, chi per acquistare l’auto dei sogni, chi per puro divertimento. Clou della manifestazione la “Sfida dei Campioni”, con le leggende del rally mondiale impegnate in un’avvincente sfida che ha visto trionfare Alex Fiorio, a bordo della Lancia Delta S4, che l’ha spuntata su Alister McRae e Miki Biasion.

Siamo molto soddisfatti di questa quarta edizione – commenta a chiusura dell’evento Mario Baccaglini, presidente dell’organizzazione di Verona Legend Cars –. La passione per l’auto d’epoca ha confermato la scommessa di aprire quattro anni fa questo importante evento a Verona, che negli anni è cresciuto ed è riuscito a coinvolgere anche le nuove generazioni. Siamo fiduciosi per il futuro, sempre più convinti che qualità e passione siano la formula vincente. Ci tengo a ringraziare Veronafiere per il supporto dato in questi anni e partner importanti come Aci Storico, Asi, Aci Verona e i tanti club presenti”.

Quest’anno si è svolta la prima edizione del “Trofeo Verona Legend Cars”, con 25 auto da corsa storiche e moderne che si sono affrontate sul nuovo circuito firmato Aci Verona. Il vincitore è Cristian Grimaldi, classe 1992 e già Campione 2015 Formula Challange under 23. Tanti i raduni che si sono svolti, tra cui il primo raduno “MyFirstClassic” dedicato agli under 35: una nuova generazione di appassionati alla guida di una nuova generazione di auto storiche come Panda 30, Y10, Autobianchi A112, MG Midget 1500, Volvo 745, Alfa Romeo 916, Mini Cooper, Fiat X19.