I ministri dei trasporti europei si sono dati appuntamento in Olanda per sottoscrivere la Dichiarazione di Amsterdam a favore del veicolo autonomo. I ventotto partecipanti si sono incontrati al Consiglio dei Ministri dell’UE per discutere sull’importanza della standardizzazione e dell’armonizzazione, tecnica e legale, relative alla sperimentazione, alla vendita e alle responsabilità associate ai veicoli autonomi, inclusi quelli cosiddetti “hands free”.

In quest’ottica, hanno potuto prendere visione, lungo le strade della capitale olandese, delle tecnologie di una decina di costruttori automobilistici. Tra questi, Jaguar Land Rover e tre dimostratori di guida autonoma di Renault su base Espace, battezzati “Renault Espace Autonomous Drive demonstrators”, che hanno già al loro attivo varie centinaia di ore di funzionamento su strada in Europa e che incarnano la visione di Renault presentata nel 2014 con il prototipo Next Two.

“Stiamo tutti lavorando alle tecnologie di guida autonoma. Per introdurre con successo tali tecnologie, l’industria ha bisogno di un approccio comune tra costruttori, provider di telecomunicazione mobile e provider dei sistemi di infrastrutture che delimitano le strade”, Wolfgang Epple, director of research and technology di Jaguar Land Rover.

Un incontro che apre un nuovo capitolo nella storia del veicolo autonomo, strada ormai intrapresa da sempre più costruttori automobilisti. Jaguar Land Rover, ad esempio, ha un “laboratorio a cielo aperto”, un percorso stradale di 130 chilometri fra Coventry e Solihull sul quale sperimentare le nuove tecnologie del prossimo futuro. Un progetto da 5,5 milioni di sterline.

La stessa Renault è pronta a introdurre entro il 2020 veicoli equipaggiati con funzioni di guida autonoma “single-lane control” in autostrada, per passare poi, dopo il 2020, a tecnologie “eyes-off/ hands off”.

LEGGI ANCHE: La prima Kia a guida autonoma entro il 2030.

All’appuntamento era presente anche il PSA Groupe. Per l’occasione, due Citroeen C4 Picasso hanno percorso oltre 300 km in modalità autonoma, da Vélizy fino ad Amsterdam.