Quando si viaggia in auto è sempre bene avere alcuni accorgimenti per i nostri amici a quattro zampe, affinché anche loro possano viaggiare comodamente come i padroni. Ecco alcuni consigli pratici per spostarsi in auto con il proprio cane in tutta serenità.

1) Documenti in regola

Per muoversi all’interno dell’Unione Europea è necessario portare con sé il passaporto per animali domestici. Il microchip è fondamentale in caso di smarrimento o incidente.

2) Chiedere al veterinario

Una visita dal proprio veterinario di fiducia prima di mettersi in viaggio è sempre consigliata per verificare la salute del cane e prevenire spiacevoli sorprese. Prima di partire è bene che il cane sia a digiuno da almeno 2 ore e che beva molta acqua fresca. Un antiemetico può essere somministrato per evitare vomito e mal di macchina, mentre per calmare l’ansia può essere utile ricorrere a soluzioni naturali (come la valeriana o la passiflora).

3) Il cane deve viaggiare al sicuro

Secondo il codice della strada gli animali devono viaggiare ben assicurati, per garantire che non interferiscano nella guida. Il cane non può viaggiare sciolto, perché in caso di incidente verrebbe scaraventato su qualcuno provocando danni anche mortali: dotatevi dunque di trasportino, imbragatura o rete divisoria.

I cani di piccola taglia possono viaggiare in un trasportino, sistemato ai piedi dei sedili posteriori o assicurato con la cintura di sicurezza. Se si viaggia con un cane di taglia medio-grossa bisogna farlo accomodare nel bagagliaio, con un’apposita rete divisoria rigida a fare da protezione.

media-8 consigli per viaggiare con Fido (6)

4) La pulizia dell’auto

È molto facile che il cane a bordo dell’auto perda molto pelo oppure sbavi per il caldo e lo stress. Per proteggere i rivestimenti e tenere puliti i sedili dell’auto ci sono in commercio apposite fodere, sia per il bagagliaio sia per i sedili posteriori.

5) Areare il “locale”

Durante il viaggio è raccomandabile ossigenare regolarmente l’ambiente, assicurandosi però che il cane non si sporga troppo fuori dal finestrino: il vento in faccia potrebbe causare al nostro amico a quattro zampe possibili otiti o congiuntiviti.

6) Parcheggiare all’ombra

Durante i lunghi viaggi come quelli estivi, è importante programmare una sosta ogni due ore per sgranchire gambe e… zampe. Durante la sosta, è utile lasciare i finestrini leggermente aperti e, soprattutto, non abbandonare mai il cane in auto.

7) Un premio alla fine del viaggio

Una volta arrivati a destinazione, per far familiarizzare subito il cane con l’ambiente circostante è consigliato farlo bere e mangiare subito, ed è anche consigliato giocare un po’ con lui all’aria aperta. Ricompensarlo con uno dei suoi snack preferiti è il modo perfetto per fargli capire che ha superato la prova.