Maybach è sinonimo di massima esclusività. Un lusso per un target ristretto di clienti molto, molto attenti al proprio status. Tra i modelli attuali ci sono le Mercedes-Maybach S 500 e S 600, lanciati a inizio 2015, in cui la perfezione della Classe S si fonde all’esclusività Maybach. In versione speciale blindata, la S 600 Guard è la prima auto al mondo con classe di protezione balistica VR10, ovvero il massimo grado si sicurezza raggiungibile da un veicolo civile. C’è infine la S 600 Pullman, lanciata a inizio 2016, il modello di punta assoluto con disposizione dei sedili vis‑à‑vis.

Guardando al futuro, invece, qualche indicazione ci arriva da Pebble Beach, l’imperdibile appuntamento di agosto per gli appassionati di auto storiche, occasione durante la quale ha segnato il proprio debutto la Vision Mercedes‑Maybach 6, un affascinante coupé di lusso 2+2 ad “ali di gabbiano” omaggio ai gloriosi tempi degli Aero Coupé.

Con le sue impressionanti dimensioni (lunghezza 5,7 metri, larghezza 2,1 m, altezza 1,328 metri), la Vision Mercedes-Maybach 6 è stata concepita come auto elettrica. La potenza del motore è di 550 kW/750 cv e la batteria piatta nel sottoscocca consente un’autonomia di oltre 500 km.

Vision_Mercedes-Maybach_6_(8)

Con carrozzeria “boat-tail” che rende quasi la Vision Mercedes-Maybach 6 uno yacht di lusso, il parabrezza svolge la funzione di display trasparente: in tutta la sua larghezza vengono raffigurati dati rilevanti ai fini della guida e informazioni geografiche. Tutte informazioni che possono essere gestite e modificate dagli occupanti con un semplice gesto.

Il lusso declinato in chiave moderna di cui questa concept car si fa interprete è sottolineato dalla possibilità di passare alla modalità digitale autonoma. Altra chicca è costituita dal tunnel centrale trasparente e sospeso, che permette di vedere il flusso di energia elettrica del propulsore.

POTENZA ESTREMA E AUTONOMIA DI 500 KM
Grazie ai suoi quattro motori elettrici sincroni compatti a magnete permanente la Vision Mercedes-Maybach 6 è dotata di trazione integrale. La potenza del motore è di 750 cv e la batteria piatta nel sottoscocca ha una capacità utile di circa 80 kWh. E le prestazioni sono da vettura sportiva: accelerazione da 0 a 100 km/h in meno di 4 secondi e velocità massima di 250 km/h limitata elettronicamente.

Anche la funzione di ricarica rapida è “visionaria”. Grazie alla ricarica in corrente continua basata sullo standard CCS, il sistema permette la ricarica fino a 350 kW. In soli 5 minuti l’energia ricaricata è sufficiente per altri 100 km di autonomia. La batteria può essere ricaricata anche alle stazioni di ricarica pubbliche o alle normali prese di corrente domestiche, tramite l’apposito cavo, oppure, ancora più comodamente, con la ricarica induttiva, processo in cui la corrente di ricarica viene trasmessa senza contatto attraverso un campo elettromagnetico.