Arriverà nel 2016 e sarà la GTI più potente prodotta in serie in grado di erogare 265 cv che con la funzione “boost” diventano 290. Il debutto al Salone di Francoforte 2015.

media-Nuova Golf GTI Clubsport_DB2015AU01315

Nel 2016 la Golf GTI compirà 40 anni e Volkswagen festeggerà nel migliore dei modi con la versione speciale Golf GTI Clubsport, la GTI più potente prodotta in serie e che sarà presentata ufficialmente al Salone di Francoforte 2015, continuando la tradizione dei modelli celebrativi della Golf sportiva come già fatto per il 20^, 25^, 30^ e 35^ compleanno.

Il motore turbo a iniezione diretta della Clubsport eroga 265 cv (35 cv in più rispetto alla Golf GTI più potente finora), e grazie all’incremento di potenza del motore del 10% dato dalla funzione boost è possibile superare, per brevi momenti che non andranno oltre i 10 secondi, i 290 cv. Tutto ciò si traduce in un’accelerazione 0-100, con cambio manuale a 6 rapporti, in 6 secondi netti, mentre per la versione con cambio DSG a 6 rapporti il tempo si abbassa a 5,9.

Volkswagen, però, non ha pensato solo a potenziare il motore: design, allestimenti e risposta aerodinamica sono stati ampiamente modificati. Grazie ai valori di deportanza significativamente migliori, la Golf GTI Clubsport vanta un comportamento dinamico da corsa.

La Golf GTI Clubsport si presenterà in color Oryx White in contrasto con la superficie del tetto nera. I designer Volkswagen hanno sviluppato un paraurti anteriore completamente rivisitato, nuovi listelli sottoporta, diffusore posteriore e spoiler sul tetto composto da più elementi. In questo modo, il modello celebrativo si distingue chiaramente dalle altre GTI.

media-Nuova Golf GTI Clubsport_DB2015AU01319

Il profilo della Golf GTI Clubsport riprende stilisticamente la GTI originaria. La fiancata della prima generazione era contraddistinta da un’ampia striscia decorativa nera tra il passaruota anteriore e il posteriore, all’altezza del paraurti. Questa striscia è stata ora stata spostata sulla fiancata, come omaggio alla Golf GTI del ’76, e arricchita con la scritta Clubsport.

Altro evidente segno di sportività sono i cerchi in lega da 18 pollici di serie e da 19 pollici a richiesta, entrambi di nuovo disegno e appositamente studiati per la nuova Golf GTI Clubsport. Lo spoiler di nuovo design sul tetto, perfezionato nel profilo aerodinamico, risulta decisamente più grande rispetto a quello dell’attuale GTI. E anche i terminali di scarico doppi e cromati di nuovo design sono più grandi rispetto a quello dei modelli Golf GTI.

I gruppi ottici posteriori a LED sono stati confermati in rosso brunito.
All’interno dell’abitacolo sono presenti dettagli iconici tipicamente GTI, ma per la Golf GTI Clubsport questi emblemi di sportività sono stati personalizzati o reinventati. Per esempio, al posto dei sedili sportivi ci sono sedili “racing” a guscio, ribaltabili e rivestiti in parte in Alcantara. A completare la sportività degli interni ci pensano l’inserto in Alcantara sulla leva del cambio, arricchito anche dal nuovo motivo decorativo sul pomello, il volante sportivo rivestito in Alcantara e i tappetini personalizzati con inserto.

NO COMMENTS

Leave a Reply